I più bei film autobiografici sulla musica -da Selena a Dylan

0

In occasione dell’uscita del film su Chet Baker ecco i trailer dei migliori film autobiografici del rock da Selena a Dylan

Selena ripercorre la vita e la carriera della cantante messicana Selena, morta all’età di soli 23 anni nel 1995. Esso ci narra di come il padre abbia scoperto le doti canore di Selena quando aveva 10 anni e da lì Jennifer Lopez ne interpreta il ruolo i mentre vengono ricostruiti gli indimenticabili concerti della cantante, le liti familiari, il matrimonio con il chitarrista Chris Perez fino alla morte per mano di Yolanda Saldívar, la manager.

 Lorde: Melodrama è N1 in USA e top 8 in Italia

The Runaways è un film del 2010 diretto da Floria Sigismondi e interpretato da Kristen Stewart e Dakota Fanning. È basato sull’omonimo gruppo rock femminile degli anni settanta.

 

[punica-twocol_one]

[/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last] [/punica-twocol_one_last]

4

La vie en rose (La Môme) è un film del 2007 diretto da Olivier Dahan dedicato alla vita della cantante francese Édith Piaf interpretata da Marionne Cotillard. Il film non ha un perfetto ordine cronologico, ma associa ai punti più salienti della vita della cantante i suoi alti e bassi.Presentato in concorso al Festival di Berlino, è uscito nelle sale italiane il 4 maggio 2007. Il film ha vinto due premi Oscar, per la migliore attrice protagonista, a Marion Cotillard, e miglior trucco.

Love & Mercy è un film biografico del 2014 diretto e co-prodotto da Bill Pohlad, con protagonisti Paul Dano e John Cusack, entrambi nei panni di Brian Wilson, leader, cantante e fondatore del gruppo musicale californiano The Beach Boys.

[punica-twocol_one]

[/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last] [/punica-twocol_one_last]

6

The Doors è un film biografico del 1991 diretto da Oliver Stone, incentrato sulla vita di Jim Morrison, girato a vent’anni dalla morte del leader dei The Doors. Il film è arrivato negli schermi italiani nel settembre del 1991.

Last Days è un film del 2005 diretto Gus Van Sant, presentato in concorso al 58º Festival di Cannes. Insieme a Gerry ed Elephant costituisce il capitolo conclusivo di un’ideale trilogia della morte.

[punica-twocol_one]

[/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last] [/punica-twocol_one_last]

8

Ray è un film del 2004 diretto da Taylor Hackford. La trama ruota attorno alla vita del cantante Ray Charles, scomparso qualche mese prima dell’uscita della pellicola nelle sale americane. Jamie Foxx, grazie alla sua interpretazione del grande artista non vedente, vinse un Golden Globe, un BAFTA e un Oscar come miglior attore protagonista, oltre a molti altri premi.

Round Midnight – A mezzanotte circa è un film del 1986 diretto da Bertrand Tavernier. Il film ha vinto un discreto numero di premi, tra cui l’Oscar alla migliore colonna sonora nell’edizione del 1987, grazie al lavoro di Herbie Hancock.Ispirata alla vita dei jazzisti Lester Young e Bud Powell, l’opera ha come vero protagonista la musica jazz.

[punica-twocol_one]

 

[/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last]

 

  [/punica-twocol_one_last]

12

Sid & Nancy è un film del 1986 diretto da Alex Cox, dedicato alla vita sregolata di Sid Vicious, bassista dei Sex Pistols, e della sua compagna Nancy Spungen. È stato presentato nella Quinzaine des Réalisateurs al 39º Festival di Cannes
Bird è un film del 1988 prodotto e diretto da Clint Eastwood, e scritto da Joel Oliansky. Nasce come tributo alla vita e soprattutto alla musica jazz del sassofonista nero Charlie “Bird” Parker.

[punica-twocol_one][/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last] [/punica-twocol_one_last]

11

Quando l’amore brucia l’anima – Walk the Line è un film statunitense che narra la storia del giovane cantante Johnny Cash, mito americano, e della sua turbolenta storia d’amore con June Carter.

Io non sono qui (I’m Not There) è un film biografico  sulla vita di Bob Dylan.

Il film ripercorre la storia del musicista in sette distinti momenti della sua vita, venendo interpretato da sei attori diversi (l’attore Christian Bale e da Cate Blanchett, interpretano due differenti aspetti della vita di Dylan).

Il film non è stato girato secondo una tecnica tradizionale ma scandito per quadri sulle note delle canzoni dell’autore di Duluth.

[punica-twocol_one]

[/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last] [/punica-twocol_one_last]

Condividi

Lascia una risposta