Janis Joplin: le ultime 24 ore -4 ottobre 1970

0

 

Hollywood, California, 4 ottobre 1970. Sono circa le 19. Nella stanza 105 del Landmark Hotel, John Byrne Cooke (fotografo e road manager di Janis Joplin) trova il corpo senza vita della giovane cantante texana. Causa della morte: overdose di eroina. 

Il giorno prima, Janis ha incontrato il suo pusher fidato George, quello che, prima di vendere l’eroina ai suoi clienti, ne controlla sempre la qualità. Questa volta, però, George non ha avuto il tempo di farlo: troppe richieste urgenti da evadere. E poi quella partita di eroina l’ha avuta da un fornitore al di sopra di ogni sospetto. Eppure, pare che la droga che ha ucciso Janis sia 40/50 volte più potente della media e che, in quei giorni a Los Angeles, si contino un’altra decina di morti per overdose.

Jim Morrison e Janis si erano incontrati per la prima volta nell’estate del 1969, a un party a Hidden Hills, nella San Fernando Valley. Era stato Paul Rotchild, il produttore dei Doors (che in quei giorni stava iniziando a lavorare con la Joplin), a presentare i due ragazzi. Che si sono piaciuti subito. Ma poi Jim ha iniziato a bere e anche se Janis era rimasta affascinata da quel suo look tenebroso, ha cominciato ben presto a infastidirsi. Lui ci stava provando… in modo sempre più pressante! Sino a che Jim ha preso tra le mani la testa di Janis e l’ha portata vicino a sé… già, proprio lì… insomma, un gesto non esattamente elegante ma tremendamente esplicito. Janis si è divincolata, si è alzata di scatto e ha cominciato a correre verso l’uscita. «Quello è proprio uno stronzo…», ha bisbigliato in lacrime. Jim non era uno abituato al rifiuto. Così le è corso dietro sino alla limousine in cui Janis si è rifugiata. Non contento, le ha afferrato il braccio nel tentativo di riportarla fuori ma lei, di colpo, ha preso la bottiglia di Southern Comfort che aveva in mano e… boom, gliel’ha spaccata in testa. Poi gli ha urlato: «Vaffanculo Jim Morrison, sai cosa ti dico? La musica dei Doors m’ha sempre fatto cagare!».

Janis Lyn Joplin (Port Arthur, 19 gennaio 1943 – Hollywood, 4 ottob

janis VMZ1

re 1970) è stata una cantante statunitense. Divenne nota verso la fine degli anni sessanta come cantante

del gruppo Big Brother and the Holding Company, e successivamente per i suoi lavori da solista. La sua carr

iera continuò fino alla morte per overdose all’età di 27 anni. La rivista statunitense Rolling Stone la pone al 28º posto della lista dei 100 artisti

più importanti della storia e al 28º della classifica del 2008 dei 100 cantanti più importanti di tutti i tempi. Riconosciuta e ricordata per l’intensità delle sue interpretazioni, nel 1995 è stata inserita nella Rock and Roll Hall of Fame e nel 2005 è stata insignita del Grammy Award alla carriera.

 

LE ULTIME 24 ORE DI JANIS

janis vm2biografia_janis_joplin_2727

Chi la conosceva bene, sostiene che un po’ di istinto suicida Janis lo covasse da sempre. Sam Andrew, suo chitarrista in Big Brother & The Holding Co. prima e nella Kozmic Blues Band poi (ma soprattutto uno dei suoi amici più sinceri) mi ha di recente confidato che “lei era convinta di essere immortale. Mi diceva sempre: ‘Sam, non vedi come sono forte?’. Io le rispondevo: ‘Stai attenta: chiunque sia l’entità che sta lassù e qualunque nome tu voglia darle, per favore, non sfidarla.’. Quella di Janis, purtroppo, è stata una morte annunciata”.

 

“Quando ti avvicini troppo al fuoco”, sottolinea Laura Joplin, amatissima sorella minore di Janis, “finisce che ti bruci. Alcuni lati della sua esistenza erano eccessivi ed estremamente rischiosi:

http://The star is dead but got an agent: from Janis Joplin to the Ramones Scopri di più su http://www.videomuzic.eu/the-star-is-dead-but-got-an-agent-from-janis-joplin-to-the-ramones/?lang=en#IL1qljEPutwuKJt7.99

 

 

Condividi

Lascia una risposta