La collezione di chitarre di Ron Wood – video

0

Ron Wood è il chitarrista degli Stones ma  i fan pensano che le esecuzioni migliori le abbia fatte conil meglio con i Faces.

Nato  Ronald David Wood il 1 ° giugno 1947, a Hillingdon – Londra Dal ’64, il 17enne si unì ai Byrds.

La prima vera esplosione di Wood è stata  con la prima formazione  del gruppo di Jeff Beck nel 1968 come bassista e Rod Stewart come vocalist. Dopo due album, Truth e Beck-Ola, Wood e Stewart si sono uniti al bassista Ronnie Lane, il tastierista Ian McLagen e il batterista Kenny Jones nei The Faces. La band ha registrato colpi forti come “Stay With Me”, gli album come  A Nod Is As Good As A Wink To A Blind Horse ei loro spettacoli hanno offerto una concorrenza imbarazzata per rivali come Led Zeppelin,

Ronnie Wood ha usato questa chitarra su misura dal suo tempo con Face.

  • Ronnie Wood used this custom-made guitar since his days with the Faces.

  •  

     

    Ronnie’s gibson les paul

    Me Knockin’.”

  • This is Ronnie Wood’s signature guitar from Duesenberg.

  • This guitar was used by Ronnie Wood around the Steel Wheels/Voodoo Lounge tours.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il più versatile musicista sul palco del gruppo, i fan sono abituati a vederlo passare da una chitarra   Emmons a   pedali (per canzoni come “Far Away Eyes” e “The Worst”) a un sitar per bambini – l’originale Danelectro o il Jerry Jones rilanciato per   “Paint It Black” e “Jumpin ‘Jack Flash”. Per i numeri lenti acustici,

le Weisenborn (“No Expectations”). Tra le acustiche sono  incluse una Gibson J-200 e una Zemaitis adornata con argento. Altri favoriti includono una Zemaitis elettrica personalizzata che usa per i rocker come “Rough Justice”, “You Got Me Rockin”, e il classico “Can not You Hear me Knockin’.Favorisce anche l’esclusivo “BBB” (black B-bender), una firma Ron Wood, Fender Telecaster.

La chitarra di palco più utilizzata di Wood è ancora la sua amata ’55 Fender Stratocaster, mentre afferra il suo prestigioso ’52 Telecaster ‘per i classici come “Honkey-Tonk Women”. 

Condividi

Lascia una risposta