Patti Smith, Springsteen e Michael Stipe in concerto a New York

0

Ieri sera al Tribeca Film Festival di New York c’è stata la ‘prima’ del documentario su Patti Smith diretto da Steven Sebring “Horses: Patti Smith and her band”.

Per celebrare a dovere la giornata, al Beacon Theatre, la 71enne musicista nata a Chicago ha tenuto un breve set di sole sei canzoni.

Sole sei canzoni, ma le ultime due hanno avuto in qualità di ospiti due amici di vero riguardo: Bruce Springsteen – insieme hanno proposto (e non poteva essere altrimenti) “Because the night”, canzone scritta dal rocker del New Jersey, ma portata al successo dalla Smith – e Michael Stipe, l’ex frontman dei R.E.M..

Tutti insieme hanno intonato “People have the power”, canzone inclusa nell’album di Patti Smith del 1988 “Dream of life” scritto insieme al marito Fred ‘Sonic’ Smith, ex membro degli MC5, morto per infarto nel 1994 a soli 45 anni.

Per la terza volta Springsteen allunga la serie di concerti a Broadway- da febbraio a giugno e adesso fino al 15 dicembre 2018.

La nuova serie di spettacoli, saranno 81, si svolgerà  dal 10 luglio a 15 dicembre, come ha definito  il comunicato ufficiale ” final New York City show”, il format potrebbe essere portato in giro fuori da Manhattan – ipotesi che circola da tempo: si eradetto di una serie di date anche in Europa, a Londra.

Cinque performance a settimana lo terranno occupato fino a dicembre. L’ispirazione è stato il concerto del 12 gennaio nella East Room della Casa Bianca poco prima della fine della presidenza di Obama: una lista di brani-antologia di una carriera di oltre 40 anni, alternati a racconti e aneddoti, sulla falsariga di “Born to Run”, l’autobiografia del 2016.
“Sono io il regista, ho scritto io il copione. L’idea è quella di un workshop in un garage, partendo dal Bottom Line, quando ti trovavi a cantare davanti a un paio di centinaio di persone”, ha detto Springsteen rievocando, al New York Times, il locale del Village dove il suo show, nell’estate 1975, fece sensazione. Stavolta “Springtseen on Broadway” sarà per 960 spettatori a sera nello storico Walter Kerr Theater, costruito nel 1929 con al suo attivo più Pulitzer e Tony di ogni altro palcoscenico di Broadway.

Condividi

Lascia una risposta