Paul McCartney attaccato: “rovina i classici dei Beatles”

0

Il Daily Mail:”La voce di Paul non arriva più alle note alte, dovrebbe calare di un tono”. Herald Sun: ” I testi? “catastrofe grammaticale”.

La stampa contro Sir Paul.  Due giornali gli scorsi giorni hanno attaccato duramente Paul McCartney. L’icona vivente dei Beatles, pubblicando articoli a dir poco pretestuosi e sicuramente dispettosi per qualche motivo a noi sconosciuto e forse legato a rancori personali.

 

 

 

Secondo il Daily Mail (L’8 febbraio 2017 la sezione britannica di Wikipedia ha rimosso il Daily Mail – sia edizione cartacea che digitale – dalla lista delle fonti attendibili, citando “scarso controllo delle fonti” tra le motivazioni), suggerisce a Macca di richiedere assistenza sulle le note alte per i suoi classici.

 

 

“I post sui forum su internet hanno accusato la stella di rovinare i classici di Beatles durante il suo attuale tour One On One degli USA. Alcune fonti  non meglio identificate del tour hanno anche detto a The Daily Mail e ad altri giornali, che la voce debole di McCartney deve ora essere nascosta dal suo gruppo di sostegno ed è stato invitato a cantare in una chiave più bassa.”

“Il problema su Paul è che spesso, considerato che è una grande megastar, tutte le persone che lo circondano si trovano sul libro paga e un po ‘spaventate a parlare  e ad essere onesti con lui”

Nel frattempo invece i giornalisti e critici sono stati entusiasti della sua performance a Miami: basta guardare le 11 canzon riportate qui di seguito  e vedrete da soli che il vecchio Macca è ancora in grado reggere il palco ed emozionare i suoi fan, raccogliendo 4 generazioni di ammiratori. dai 16 ai 75 anni , ballano tutti. C’è qualcosa che non torna se i suoi concerti sono tutti sold out.

 

 

 

 

 

 

Certamente dopo una carriera che lovede cantare da oltre 60 anni è naturale che la voce possa incrinarsi ma i fan, che hanno tempestato il post di Videomuzic su FB, hanno detto all’unisono che loro le canzoni le vogliono ascoltare in quella tonalità originale. Non fa niente se ci sono cali di voce. ma poi ci sono questi cali? Effettivamente  le aperture dei suoi concerti, già da alcuni anni, offrono dei voice breaks, ma  sembra essere più un fatto emotivo, anche perché per le tre ore di durata dei suoi concerti, McCartney ” sfonda la platea”  con un rock sempre tirato.

Solo pochi giorni fa, McCartney è stato attaccato da giornali australiani per una domanda sciocca sul problema della grammatica sui suoi testi. Quello che definisce il Journal, infatti, molti dei più grandi successi di McCartney sono afflitti da errori grammaticali fondamentali e non-sequiturs, sembra divertente nel contesto generale. Comunque, in questo link l’articolo originale dell’Herald Sun

Articoli correlati Link  http://www.videomuzic.eu/watch-mccartney-in-miami-live/?lang=enpaul

Condividi

Lascia una risposta