Pink Floyd -Nick Mason cofanetto con i suoi tre album da solista

0

È prevista per il prossimo 31 agosto l’uscita di un cofanetto, disponibile sia in versione CD sia in versione vinile, che raccoglie gli album da solista  Nick Mason sotto il titolo di “Unattended Luggage”.

I cofanetti, in uscita per Warner Music, saranno in edizione limitata e includono i tre album in solitaria di Mason “Nick Mason’s Fictitious Sports”, “Profiles” e “White of the Eye”, dischi ai quali il batterista si riferisce così: “Queste registrazioni occupano un posto davvero speciale per me nella mia vita musicale”. Per poi aggiungere: “Riascoltandoli dopo 30 anni, sono lieto che stiano ricevendo il trattamento della ristampa.

Anzi sto sperando che le vendite siano sufficienti a danneggiare il mercato delle rare versioni su vinile originali!”.(fonte rockol.it)

recentemente Nick Mason ha portato in tour un gruppo che ha presentato al pubblico le prime registrazioni dei Pink Floyd.

Nick Mason e i Saucerful Of Secrets. Questo il nome della band. Nick Mason riporta i primi Pink Floyd in quattro intimi spettacoli dal vivo a Londra.

Questa è un’opportunità unica per sperimentare la celebrata e significativa prima parte del lavoro di Pink Floyd suonata dal vivo; I Saucerful Of Secrets di Nick Mason sono Nick Mason, Gary Kemp, Guy Pratt, Lee Harris e Dom Beken.

“Mi continuerò ad occupare delle nostre masterizzazioni e quest’anno tornerò a suonare dal vivo nei piccoli club, portando il repertorio dei primissimi Floyd. Quelli di Syd”, ha dichiarato recentemente il batterista,

Dopo Syd siamo diventati tutti più professionali, lui rappresenta la genuinità dei nostri esordi. Era un personaggio così interessante, lo è ancora, riascoltando le sue interviste. Solo oggi cominciamo a comprendere cosa potrebbe essergli accaduto. Di recente si è scoperto che al tempo c’era un tipo specifico di LSD chiamato STP, dieci volte più potente. Ha dato gli stessi effetti a chi l’ha provato”.

Aggiunge, infine, il batterista: “Pensavamo dovesse essere pazzo perché non era d’accordo nel diventare una rock band di successo, in realtà adesso mi rendo conto che il suo punto di vista poteva non essere sbagliato. Comunque pensavamo che sarebbe tornato sui binari”.

Nel frattempo la mostra dei Pink Floyd a Roma chiuderà in anticipo

 

Condividi

Lascia una risposta