The Beatles in India” documentario diretto da Paul Saltzman

0

Uscirà a novembre e distribuito in tutto il mondo a partire dal prossimo autunno “The Beatles in India”, documentario diretto da Paul Saltzman sul viaggio  deiFab Four in India- 

Saltzman, anche lui presente nel ’68 nel centro spirituale del mistico indiano, ha inserito nel lungometraggio non solo materiale girato all’epoca durante il soggiorno indiano dei Beatles, ma anche interviste realizzate durante un suo recente ritorno a Rishikesh.

Il nuovo documentario The Beatles in India, diretto dal due volte vincitore del premio Emmy come produttore-regista Paul Saltzman, uscirà in tutto il mondo nell’autunno 2018. Nel 1968, i Beatles  si diressero verso un ashram a Rishikesh, in India, dove hanno trascorso settimane a scrivere canzoni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

C’era George Harrison, un devoto seguace della Meditazione Trascendentale; John Lennon e Paul McCartney, che avevano iniziato a litigare sulla leadership  della band; e Ringo Starr, il batterista della band, che era così èreoccupato dal famoso cibo piccante dell’India aveva portato una riserva di fagioli per il suo soggiorno nell’ashram. È durato 10 giorni.

Bob Spitz, un biografo, caratterizza il viaggio come un momento spettacolare per la band e come una fuga dal “nido di topo ” che aveva consumato le loro vite a Londra.

Saltzaman racconta:”Ho sentito le chitarre e il suono delle voci di Paul e John. Erano seduti con Ringo tra le piante in vaso sui gradini del loro bungalow. Stavano suonando le loro chitarre acustiche Martin D-28, cantando frammenti di canzoni,  Paul iniziò a strimpellare di nuovo e John si unì a loro. Paul aveva un foglietto di carta sul gradino sotto di lui e iniziò a cantare le parole che aveva scarabocchiato. Era il ritornello di Ob-La-Di, Ob-La-Da. L’hanno ripetuto più e più volte e quando si fermarono per un momento Paul mi guardò con un luccichio negli occhi e disse: “Questo è tutto ciò che c’è finora. Non abbiamo ancora nessuna delle parole. ”

"Una volta arrivati ​​lì, e si sono sbarazzati di tutto ciò, si sono ricollegati con il loro songwriting 
e la loro creatività. 

 

 

Condividi

Lascia una risposta