We Will Rock You torna in tour in Italia -video completo

0

Barley Arts annuncia, per la prossima stagione teatrale, un nuovo allestimento italiano del musical con i successi di Freddie Mercury e la sua band.

A nove anni di distanza dal debutto del 2009, We Will Rock You è pronto a tornare sulle scene italiane con una produzione nuova e completamente originale sia nella regia (a cura di Tim Luscombe) sia nella scenografia e coreografie, oltre che nel cast e musicisti. Il tour del musical partirà a ottobre.

 

Ambientato in un futuro orwelliano, su un pianeta dove regna l’omologazione sociale e del pensiero e in cui la musica è sconosciuta e gli strumenti musicali sono stati messi al bando, lo spettacolo ha debuttato al Dominion Theatre di Londra nel 2002, rimanendo in scena 12 anni consecutivi: uno standard elevato per l’Italia, ma anche per Broadway.(tearo.it)tour

A dare voce ai più grandi successi dei Queen (da Radio Ga-Ga, a Bohemian Rhapsody) saranno un nuovo Galileo e una nuova Scaramouche, nuovi Khashoggi, Britney, Oz, Pop, e non solo. Le audizioni per selezionare il nuovo cast, inclusi i musicisti e il corpo di ballo, partiranno mercoledì 16 maggio a Milano.
Tutti i dettagli e le informazioni su come candidarsi sono disponibili al sito www.wewillrockyou-themusical.it.
Oltre 4600 rappresentazioni, per un totale di 6 milioni di spettatori: questi i numeri di We Will Rock You, il musical ideato dagli stessi Queen, Brian May e Roger Taylor, insieme allo scrittore Ben Elton, che per oltre 12 anni ha dominato il programma del Dominion Theatre di Londra.(ANSA)

La prima edizione italiana ha debuttato a Milano il 4 dicembre 2009, con la regia di Maurizio Colombi alla presenza di Brian May e Roger Taylor, impegnati personalmente nella fase di selezione del cast. Per i ruoli protagonisti (Galileo e Scaramouche) era prevista l’alternanza di due interpreti e al gruppo di ribelli Bohemians erano stati assegnati nomi di cantanti italiani famosi (Raffaella Carrà, Toto Cutugno, Riccardo Cocciante, Vasco Rossi, Zucchero). Dopo essere stato rappresentato anche a Bologna, Trieste e Roma, nella stagione 2010/2011 il musical è partito in tour lungo la penisola, ma i costi elevati e le difficoltà logistiche dell’allestimento ne hanno determinato la chiusura anticipata.

 

Condividi

Lascia una risposta