Ariana Grande N°1,2,3 su Billboard-Solo i Beatles nel ’64

0

Ariana Grande Nella Storia Della Billboard Hot 100

Abbraccia ancora una volta il podio della Hot100, segnando un nuovo record per la classifica singoli americana

Ariana è diventata la prima artista di sempre in grado di debuttare in top 10 con ogni lead singles estratto dai suoi primi 4 album in studio.
Con il podio di No Tears Left To Cry pareggia le colleghe Lady Gaga e Rihanna al sesto posto come numero di debutti in top 10 nella storia della Billboard.

Ariana Grande diventa il primo artista a ottenere i numeri  1, 2 e 3 simultaneamente sulla classifica Billboard Hot 100 dopo i Beatles nel 1964.
“7 Rings” di Grande governa la Hot 100 (datata 23 febbraio) per una quarta settimana, mentre “Break Up With Your Girlfriend, I’m grandeBored” debutta al numero 2 e all’ex leader di sette settimane “Thank U, Next” rimbalza dal n. 7 al n. 3. Tutte e tre le canzoni provengono dall’album Thank U, Next, pubblicato su Republic Records. (Tabellone pubblicitario sorgente)

Ovviamente il confronto è puramente statistico e non può essere unito artisticamente per la qualità della musica diversa

Grande è solo il secondo atto nella storia degli Hot 100 a classificarsi ai numeri 1, 2 e 3 contemporaneamente e il primo in quasi 55 anni. I Beatles realizzarono l’impresa per cinque settimane nel 1964, quel 14, 21 e 28 marzo e il 4 e 25 aprile; il 4 aprile 1964, il gruppo rivendicò l’intera top five.

Un grande traguardo per la giovane popstar,  La tracklist completa di “Thank u, next”
Ariana Grande ha condiviso sui social la tracklist di tutte le canzoni che fanno parte del suo nuovo album “Thank u, next”, in uscita il prossimo 8 febbraio per Republic Records. Nel disco non sono presenti featuring e ovviamente contiene i singoli già lanciati come anticipazione: la title track, “Imagine” e “7 rings”. Quest’ultimo brano, pubblicato lo scorso 18 gennaio, ha riscosso immediatamente un grande successo: ha battuto il record di streaming in un giorno con quasi 15 milioni di ascolti. “Thank u, next” arriva a distanza di soli sei mesi dal precedente album “Sweetener”.

 

Condividi

Lascia una risposta