Auguri Jimmy Page – 75 anni ben suonati

0

La reputazione di Page come una delle figure eminenti del rock degli anni ’70 si basa sul suo formidabile talento come chitarrista, compositore e produttore.

Ma è diventato inseparabile – molto, si raccoglie da questo libro, per il dispiacere di Page, dalla sua passione per  l’ occultismo che nel corso della sua vita ha guadagnato il dubbio soprannaturale di “L’uomo di Wickedest nel mondo”,  e il grande genio incompreso del XX secolo”.

L’associazione di Page con Crowley, come osserva Salewicz, ha portato “una nota di sinistro fascino su tutto ciò che il chitarrista e fondatore dei  Led Zeppelin ha toccato” ed è stata citata come la ragione del successo di Page. (“L’eroe della chitarra fa il patto con il diavolo”, e così via.) In effetti, è chiaro da questo libro che Page si sarebbe procurato la fama anche senza l’aiuto dell’occulto.

Ambizioso, determinato e con un vivo interesse nel fare soldi e aggrapparsi ad essi (Chris Blackwell di Island Records, che ha rifiutato la possibilità di  far firmare il gruppo con la motivazione che erano “troppo dark”,

Page era il figlio di un manager  che ha abbandonato la famiglia nel Middlesex quando, ad un certo punto della sua vita gli fu rivelato che aveva condotto una doppia vita, e anzi aveva addirittura generato una famiglia separata con un’altra donna . Page, a quel tempo,  rivaleggiava con Keith Richards per essere una visione di elegante decadenza.

Con gli Zeppelin le donne erano soggette a molteplici umiliazioni.  Suun aereo, Bonham, in stato di  ubriachezza molesta, si svegliò per trovare il suo sedile di prima classe inzuppato di urina, convocò un roadie  dal suo posto in economia e gli ordinò di cambiare posto. Ai giornalisti che viaggiavano con il gruppo veniva fornito un elenco di regole che includevano: “Non intrattenere alcun contatto visivo con John Bonham. Questo è per la tua sicurezza.” Page era famoso per frustare le ragazze, se consenzienti-

Condividi

Lascia una risposta