Bob Dylan citato in giudizio per la vendita del catalogo

0

Bob Dylan ha venduto il suo intero catalogo di oltre 600 canzoni in sei decenni al ramo dell’editoria musicale di Universal Music Group, ha detto la società lunedì.

La vedova del cantautore e regista teatrale Jacques Levy, che ha co-scritto sette canzoni dell’album Desire di Bob Dylan del 1976, ha intentato una causa da 7,25 milioni di dollari per la vendita di successo di Dylan del suo catalogo di canzoni a Universal Music Group a dicembre.
Secondo i documenti del tribunale ottenuti da Billboard. Il problema è che Levy non ha mai posseduto nessuna delle canzoni vendute.

Levy – la cui casa editrice Jackelope è indicata come co-querelante – ha co-scritto sette delle nove canzoni di Desire con Dylan, tra cui “Hurricane”, “Isis” e “Mozambico”. Morì nel 2004.
Nella denuncia, che è stata presentata mercoledì (20 gennaio) alla Corte Suprema di New York, Claudia Levy accusa Dylan e la Universal di non aver pagato alla proprietà di Levy la parte legittima dei proventi della vendita del catalogo per le canzoni che ha scritto con Dylan . Dice che questo viola un accordo del 1975 che dava a Levy il 35% “di tutto il reddito guadagnato dalle composizioni”, sostenendo che questo dovrebbe includere il 35% di quelle canzoni come parte della vendita della Universal.

La Universal Music Publishing Group ha annunciato di aver firmato un accordo storico per l’acquisto dell’intero catalogo di canzoni di Bob Dylan, inclusi classici come Blowin’ in the Wind, The Times They Are A-Changin’, Like a Rolling Stone –  Si tratta di oltre  600 brani che partono dal 1962 e che 6 decadi di carriera di Dylan, dalle sue prime canzoni ai brani del suo ultimo album, Rough and Rowdy Ways. L’accordo è stato firmato direttamente con Dylan, che ha a lungo controllato la maggior parte dei suoi diritti d’autore.

 

La miniera d’oro del catalogo di canzoni del 2020 ha appena raggiunto un picco che è improbabile che venga superato: Universal Music Publishing Group ha acquisito l’intero catalogo di canzoni di Bob Dylan in un accordo campione d’incassi che comprende più di 600 copyright per 60 anni, che vanno da “Blowin in the wind ‘del 1962”.  “a” Murder Most Foul “di quest’anno. Il suo catalogo è stato precedentemente gestito da Sony / ATV Music Publishing.

I termini non sono stati divulgati, ma una fonte dice a Variety che l’accordo era sicuramente a nove cifre. Dal momento che l’80% del catalogo editoriale di Stevie Nicks è stato acquisito da Primary Wave la scorsa settimana per circa 100 milioni di dollari, il catalogo di Dylan probabilmente ha raggiunto i 300 milioni di dollari.

 

Condividi

Lascia una risposta