Bruce Springsteen: Dion, Il sassofono e la voce di Patti.

0

Bruce Springsteen è stato intervistato su E Street Radio da Jim Rotolo e condivide la performance ossessionante di “Reason To Believe” dello spettacolo dal vivo del 2005

Lo scrittore Alan Paul, ha intervistato Dion per il Wall Street Journal e è riuscito anche a prendere un po ‘di tempo al telefono con Bruce Springsteen, che appare nel favoloso nuovo disco di Dion Blues With Friends
Dion è tornato il 5 giugno con un nuovo album stellato chiamato Blues With Friends. Su 14 tracce, la Rock and Roll Hall of Famer è affiancata da artisti del calibro di Bruce

Ecco alcuni estratti della conversazione completa di Alan con Springsteen, tratta dal suo blog personale (alanpaul.net)

“Ehi, Alan! È Bruce! “

Ciao Bruce Grazie mille per aver chiamato. Ho appena incontrato Dion un’ora fa e mi ha detto di ringraziarti di nuovo.

Oh che bello!

Mi ha detto la sua versione di come sei finito nella canzone, ma mi piacerebbe ascoltarla da te, quindi cominciamo da lì e poi parliamo di Dion.

Adoro Dion e l’ho visto, da quando ho sentito “Teenager in Love” alla radio di mia madre da bambino. Questa è stata la prima cosa che ho sentito e sai che siamo diventati amici nel corso degli anni ed è solo uno di quei ragazzi la cui curiosità artistica non lo ha mai lasciato, il che è molto insolito per i musicisti. Di solito svanisce, o lo perdono in qualche modo, ma Dion è rimasto musicalmente curioso per tutta la sua vita e ha realizzato tutti i tipi di diversi tipi di dischi e ha continuato a utilizzare quella che è probabilmente una delle grandi voci pop bianche di tutti i tempi in modo creativo. È molto stimolante.

“Patti ha davvero prodotto la sessione, quindi mi ha dato molte indicazioni su dove andare. È abbastanza brava in produzione. “

Gli assoli di sassofono sui successi classici di Dion:

“Prima di tutto, swinga come un matto. Ha messo su “Ruby Baby”, “The Wanderer,” Runaround Sue “… tutte queste cose hanno uno swing, sai? E poi l’altra cosa è il sax … i grandi, grandi assoli di sax. “

“Ovviamente quando Clarence e io ci siamo riuniti, e dopo che Clarence è deceduto e Jake [Clemons] è entrato nella band, ho detto:“ Queste sono alcune parti essenziali del sassofono che devi solo sapere se hai intenzione di lavorare nella nostra band. ” Gli assoli di sax dei dischi Dion ne fanno sicuramente parte. ”

“Volevo quei grandi assoli di sax oscillanti. Quel suono! Tutti questi assoli … puoi canticchiarli. Sono melodici e costruiti melodicamente,

Bruce Springsteen ha condiviso una performance del suo brano “Reason To Believe”, registrato in uno spettacolo a Stoccolma nel 2005.

Per saperne di più: Bruce Springsteen – recensione “Western Stars”
La registrazione proviene dal tour acustico solista di Springsteen “Devils And Dust” ed è stata condivisa come parte di una serie continua di esibizioni in archivio che condivide come download online. Puoi ascoltare qui sotto.

Bruce Springsteen ha anche  pubblicato da poco sul proprio canale YouTube un video in cui propone in concerto, con il solo ausilio della chitarra, la canzone “Matamoros Banks” a supporto di ‘Project Adelante’, un programma che supporta i richiedenti asilo che giungono numerosi nella città di Matamoros, in Messico, con il sogno di riuscire ad entrare negli Stati Uniti per farsi una nuova vita. Qui sotto il messaggio che il Boss ha allegato alla clip.

.

“Tutti stanno solo cercando di rimanere occupati. Patti e io ci stiamo divertendo insieme, è fantastico. Siamo in una fattoria, quindi abbiamo i nostri cavalli, possiamo passare un po’ di tempo con loro. Ho lavorato anche un po’ sulla musica. Cerco di mantenere la mia giornata più piena possibile e di non impazzire completamente”.

L’intervista prosegue e il cantautore racconta che cosa ascolta e legge:

“Ho una playlist dei padri del rock, dove ci sono Muddy Waters, Chuck Berry, Bo Diddley. Questa mattina stavo ascoltando Del Shannon. Ho una playlist con lui e Dion (DiMucci), due dei grandi cantanti della musica rock, ascolto un po’ loro. Inoltre sto rileggendo “Lay of the Land” e “Independence Day” di Richard Ford. Bellissimi libri”.

Springsteen, da lungo tempo sostenitore della Woodruff Foundation, si è unito a Crow per una performance del suo “Redemption Day”, e ha suonato il suo “Bobby Jean”,   “I’m on Fire”, e “Dancing in the Dark” che è seguito in “Land of Hope and Dreams”, per chiudere lo spettacolo.

Ha anche raccontato le sue battute off-color annuali, per lo più nella gamma 17enne newyorkese,. Uno riguardava un impiegato del sexy shop che guadagnava $ 50 vendendo un thermos, un altro riguardava un ragazzo materialista che aveva perso il suo Rolex in un terribile incidente d’auto, e il terzo riguardava, beh, diciamo solo strade e capre e di una coppia di anziani in un vicolo contro il recinto, e “stanno scopando come  matti.” “La moglie dice: ‘Non mi hai scopato così 50 anni fa! ‘L’uomo dice,’ 50 anni fa, quel recinto non era elettrificato! ”

 

Non capita tutti i giorni di incontrare Steven Spielberg e Bruce Springsteen. Se ci siamo emozionati? Ma nooooo… 😅 #volaaGenova #flytoGenoa #lamialiguria #genovameravigliosa #voladagenova ✈️

Pubblicato da Aeroporto "Cristoforo Colombo" di Genova su Lunedì 30 settembre 2019

Springsteen e Sheryl Crow hanno eseguito insieme la dura canzone anti-guerra di Crow “Redemption Day”, con due sole chitarre acustiche, allo stand Up for Heroes all’Hulu Theatre del Madison Square Garden di New York, il 4 novembre.

Questa è stata la prima volta che i due si sono mai esibiti insieme

Sheryl Crow si è unita alla tredicesima raccolta di fondi   di beneficenza annuale di Stand Up for Heroes, che si è svolta lunedì (4) all’Hulu Theatre di Madison Square Garden, New York. La serata di commedia e musica, che raccoglie fondi per la Bob Woodruff Foundation e onora i veterani e le loro famiglie, apre il Comedy Festival di New York, che durerà fino al 10 novembre.

 

Condividi

Lascia una risposta