Clint Eastwood – 86 anni con la pistola

0

Clint Eastwood – 86 anni con la pistolaBio from http://www.clinteastwood.net/biography/index3.php

Clinton Eastwood, Jr. (San Francisco, 31 maggio 1930) è un attore, regista e produttore cinematografico statunitense, vincitore due volte del Premio Oscar per la miglior regia, uno alla memoria Irving G. Thalberg e due come miglior film. Fu lanciato in Italia negli anni sessanta con la cosiddetta trilogia del dollaro del regista Sergio Leone. Affermatosi poi anche in patria come protagonista di film d’azione, tra il 1971 ed il 1988 ha interpretato cinque volte il ruolo dell’ispettore Harry Callaghan, nella nota serie di Dirty Harry.Ottenne un nuovo importante ruolo da duro, quello dell’ispettore di polizia Harry Callahan (nelle versioni italiane modificato in Harry Callaghan) in Ispettore Callaghan: il caso “Scorpio” è tuo!! (Dirty Harry), una delle più significative interpretazioni.

Nel 1964, mentre recitava in alcuni episodi di Rawhide, ricevette la proposta di interpretare un western in Europa, intitolato The Magnificent Stranger. Il film doveva essere finanziato da una produzione italo-tedesco-spagnola e girato in Spagna dal regista Sergio Leone. Eastwood era convinto che nessun europeo fosse in grado di girare un western realistico, ma si incuriosì leggendo la sceneggiatura, ispirata a un capolavoro del cinema giapponese, Yojimbo di Akira Kurosawa. Questo particolare lo colpì, perché sapeva che, proprio da un altro lavoro di Kurosawa, alcuni anni prima era stato tratto I magnifici sette, film di enorme successo commerciale che aveva determinato l’affermazione di nuovi talenti come Charles Bronson, Steve McQueen e James Coburn. La CBS avrebbe voluto che Eastwood non prendesse altri impegni di lavoro oltre a Rawhide, interpretando a suo sfavore una clausola del contratto, ma l’attore si impuntò minacciando di lasciare la serie. Più di ogni altra cosa, fu spinto ad accettare l’offerta dal desiderio di visitare l’Europa insieme a sua moglie (la produzione garantiva il viaggio pagato anche a Maggie); in secondo luogo, la retribuzione era vantaggiosa e il rischio minimo in caso di insuccesso, perché nessuno fuori dall’Europa avrebbe mai visto il film.

  • [rnkrwp id=”534666″ format=”grid”]
Condividi

Lascia una risposta