Come fumare il CBD, gli effetti incredibili sul nostro corpo e sulla mente

0

 Il modo in cui si decide di assumere il CBD ne modifica gli effetti.

In questo articolo, troverai una descrizione di come fumare e cosa aspettarti nello specifico
dal CBD fumabile, la versione più popolare e utilizzata da giovani, adulti e anziani in tutto il
mondo, e una lista dei suoi benefici e di tutti i modi in cui puoi integrarlo nella tua
quotidianità. Infatti, sono molti, ognuno con pregi e difetti.

Gli effetti positivi nel fumare il CBD

Esaminiamo uno per volta tutti i profitti legati al fumo di CBD:

 Se aspirato, i giovamenti sono più celeri. Tra tutte le vie disponibili per usufruire dei vantaggi impliciti del CBD, inalandolo si avrà accesso alla via di assunzione che più risulta celere e diretta: con questo termine, si intende il tragitto compiuto e percorso dal CBD durante l’aspirazione, ossia quando viene introdotto nel sistema endopolmonare. Aspirare rappresenta
il metodo più rapido per disporne dal momento che esso arriva all'encefalo senza grane
con l’apparato circolatorio.
 Non è possibile ‘sballarsi’. Quello che si fuma sono i fiori di canapa, non di marijuana. Infatti,
il fiore contiene un alto tasso di cannabidiolo ma è carente di THC (meno del 0,3%),
assicurando un senso di calma e di rilassamento.
 Si tratta di un’alternativa alla consumazione di nicotina. Recentemente lo svapo si è molto
usuale anche con CBD ed è molto più sano del tabacco.
Se si opta per l’inalazione di CBD, quelli che verranno assimilati saranno i fiori allo stato
grezzo, analogamente privi di altri ingredienti in potenza dannosi. Inoltre, una ricerca
realizzata da Addictive Behaviors, attesta che il cannabidiolo può essere proficuamente
usato dalle persone che vogliono smettere di inspirare tabacco, dimezzando il desiderio di
assumere nicotina.
Agevola la battaglia contro le flogosi. Le infiammazioni sono diventate un problema sempre
più comune nella nostra società. Quando una flogosi diventa cronica, essa conduce a dolori e
rigidità a livello articolare, oltre che a molte altre problematiche. Premettendo che il CBD non
può essere considerato né farmaco né terapia, è stato provato attraverso una ricerca illustrata
sul Giornale di Medicina Sperimentale, che esso è un ottimo ausilio per combattere gli stati
flogosi.
 Infonde uno stato di pace. Mentre recenti studi sostengono che le alte dosi di THC possano
amplificare ansia e paranoie, il cannabidiol potrebbe essere la alternativa super valida per chi
cerca di raggiungere uno stato di calma.

I potenziali rischi associati a fumare CBD

I pericoli sono in teoria questi: potresti esagerare con le dosi, potresti indurre chi ti vede a
pensare che stai drogandoti consumando qualcosa di illecito, come la marijuana, e potresti
soffrire di conseguenti polmonari incresciosi a lungo termine. Se questa è però la modalità diingestione prescelta, il monito è di commissionarsi a sigarette con CBD completamente privo di
additivi.

 

Come fumare il CBD

Esistono varie prassi per inalare il CBD: sotto forma di fiori di CBD grezzi, cannette innocue o cicche.
1. Sigarette: Esteriormente sigarette ordinarie, in realtà quelle al cannabidiol differiscono nella mancanza di nicotina e sono farcite di CBD grezzo. Sono strumenti perfetti per chiunque voglia assumere una quantità meticolosa della sostanza (sono sempre 60 mg). In aggiunta, sono molto
pratiche per essere trasportate perché vengono distribuite in pacchetti da 12-20. Il consumo di
cicche al CBD è legale o tollerato, se la presenza di THC è sotto allo 0,3%; in ogni caso è
ammonizione frequente informarsi sulle leggi vigenti nel proprio Paese perché potrebbero
differire da quelle presenti in altri Paesi.
2. Pre-rollati al cannabidiolo:  I pre-roll sono ‘spinelli’ girati a mano e riempiti con fiori
di cannabidiolo grezzi, inseriti in cartine di color naturale, senza processo di sbiancamento.
Questa modalità di assunzione è unica perché ognuno dei prerollati è realizzato su misura e a
mano; rispetto alla prima maniera, la quantità di CBD presente può subire delle variazioni, in
quanto non sono prodotti industriali. Sono legali se ottemperano il limite
di THC e sono prosperi in Italia, Inghilterra, Spagna e altri paesi europei.
3. Fiori di CBD: Quelli normalmente chiamati ‘fiori CBD’ sono in realtà fiori di canapa ricchi in
tale sostanza. Sono in forma naturale, grezza e non raffinata, solo disidratata. L’effetto è
soggettivo, per la biodiversità, ma  è solitamente rilassante o ricostituente.
Insomma, fumare CBD è facile e salutare, se fatto sotto controllo medico.

NB Allo stato attuale delle cose la vendita e l’acquisto dei derivati della cannabis light è legale nella misura in cui questi abbiano un tasso di THC inferiore allo 0,2% (con tolleranza fino allo 0,6%) e siano quindi privi di effetto drogante.

 

Condividi

Lascia una risposta