Ed Sheeran (ancora) e Justin Bieber accusati di plagio

0

Ed Sheeran   continua la collezione di denunce per plagio. A questo punto dopo l’ennesimo caso, è lecito pensare che Sheeran oltre ad essere recidivo è proprio dedito al crimine.

I fan  hanno accusato Justin Bieber e Ed Sheeran di plagio dopo aver ascoltato il loro nuovo singolo, I Do not Care.

La canzone è stata pubblicata venerdì (10 maggio 2019), e gli esperti hanno accusato il duo di aver strappato una traccia del nome stesso della pop star britannica Cheryl.

I fan hanno scritto su Twitter per confrontare le due canzoni, sottolineando le somiglianze.

“Wtf (what the f ** k) è successo a Ed Sheeran?   è unacopiatura di I do not Care di Cheryl”, ha twittato una persona, mentre un’altra ha aggiunto: “Quando il coro dei nuovi @edsheeran e @justinbieber inizia la canzone, inizio a cantare il coro della canzone @CherylOfficial. ”

Un terzo fan ha postato: “Quindi … La nuova traccia di Ed Sheeran e Justin Bieber mi sta dando delle vibrazioni vibranti di Cheryl” I Do not Care “! #Coincidence.”

Un’altra persona ha consigliato all’ex star di Girls Aloud Cheryl di cercare un’azione legale, e ha twittato: “@CherylOfficial girl dovresti citare in giudizio Sheeran ha copiato la tua canzone (sic).”

Il singolo di Cheryl è stato rilasciato nel 2014 e ha raggiunto il primo posto nelle classifiche statunitensi.

Recentemente L’artista inglese era stato è accusato di plagio per la hit Thinking Out Loud.Secondo gli eredi di Marvin Gaye, la canzone sarebbe stata copiata da Lets get it on, brano del 1973.Il legislatore Louis Stanton ha dichiarato che sarà una giuria popolare a stabilire l’esito della diatriba.

Ed Sheeran è già stato accusato di plagio per altre canzoni di successo, quali Photograph e Shape of you.

L’artista inglese in classifica al N1 con il singolo Shape of You tratto dal nuovo album Divide, sembra essersi appropriato del brano. Gli autori adesso sono diventati improvvisamente 6. Ascolta

Sono diventati sei gli autori accreditati per “Shape of you”, la hit di Ed Sheeran contenuta all’interno dell’album “÷” (“Divide”). Accanto ai nomi del rosso cantautore di Halifax, di Steve Mac e di Johnny McDaid, nella pagina dedicata alla canzone sull’archivio online dell’ASCAP (che è la SIAE per gli Stati Uniti) compaiono ora anche i nomi di Kandi Burruss, Tameka Cottle e Kevin Briggs.Burruss, Ma non basta: Gli eredi del co-compositore Ed Townsend, insieme a  Marvin Gaye, della celebre ‘Let’s Get It On’ hanno fatto causa al giovane artista britannico reo di aver utilizzato elementi del brano per la sua hit ‘Thinking Out Loud’.

 

Condividi

Lascia una risposta