I Concerti degli Stones saranno posticipati anche di un anno

0

I fan dei Rolling Stones dovranno aspettare fino a un anno per vedere la band dal vivo dopo l’intervento al cuore di Mick Jagger perché i luoghi degli stadi sono già prenotati.

Il cantante di 75 anni ha promesso di tornare entro due mesi, ma gli organizzatori del tour ora dicono che ci vorrà un anno per riorganizzare le slot in 17 sedi. Molti di questi sono utilizzati durante la stagione del football americano, che inizia a settembre e finisce a febbraio. (fonte dailymail.com)

La fonte dei Rolling Stones ha detto: “Si sta dimostrando un gran mal di testa rimodulare  questi concerti. Ci sono solo alcuni stadi che possono essere utilizzati ma la disponibilità è un problema. Questi tour richiedono molto tempo per essere completati”

“Il fatto è che Mick starà meglio tra due mesi, ma ciò non significa che ci sarà il tour. È molto più complicato di come sembra”.

I promotor del tour Concerts West, una divisione di AEG Presents, è stato riportato, sta cercando di prenotare gli spazi già a partire da luglio. Le date future per sostituire le prenotazioni sono più incerte a questo punto, secondo diversi rapporti. Dodici stadi NFL facevano parte del tour originale. La preseason NFL inizia ai primi di agosto, il che lascia una finestra molto più breve per riprogrammare le date prima di volgere nella stagione calcistica.

A quel punto, può essere un processo complicato per comprimere gli spettacoli tra le partite. Sette stadi NFL sulla rotta originale, oltre al Rose Bowl Stadium, sede del calcio UCLA, hanno campi in erba naturale e riprogrammare i concerti dopo che la stagione calcistica è iniziata potrebbe essere un problema per le squadre interessate a mantenere una superficie di gioco di alta qualità.

Jagger avrà inoltre un certo numero di restrizioni, specialmente durante i primi mesi di recupero. Dovrà assumere farmaci per prevenire la formazione di coaguli di sangue sulla sua nuova valvola. Non sarà in grado di guidare o utilizzare macchinari pesanti di allenamento per le prime quattro settimane. Si sottoporrà a una terapia fisica e dovrà tornare lentamente a fare le sue attività regolari, che in genere richiedono da 6 a 10 settimane.

Secondo quanto riferito,  Sir Mick ha intenzione di riprendersi nella sua villa di lusso sull’isola di Mustique.

Il fratello minore Chris Jagger, 71 anni, ha detto che Mick è qui vivo solo grazie a un controllo di routine. Sarebbe potuto morire se i medici non avessero scoperto le sue condizioni cardiache durante un controllo di routine.

La condizione cardiaca non rilevata è come quella che uccise la star dei The Clash Joe Strummer quando aveva solo 50 anni –

Chris ha detto al Sunday People: “Mick sta bene. Gli ho parlato … sta bene.  Questo è il motivo per cui quando arrivi ad una certa età vogliono controllarlo, controlla per quello. Hai 70 anni, devi stare attento, lo sai. “stones

Chris Jagger  ha poi ricordato come lo stesso tipo di problema alla valvola abbia portato, nel 2002, alla morte del leader dei Clash Joe Strummer. Spiega Chris: “È capitato a Joe. È tornato a casa dopo aver portato fuori il cane e sua moglie l’ha trovato disteso sul divano. Aveva questo problema alla valvola.

 

Condividi

Lascia una risposta