John Lennon: all’asta una lettera contro E.M.I. e Apple

0

una lettera datata 12 settembre 1971, che va all’asta a Boston, Massachussetts,  il 14 marzo 2019. Gli esperti in memorabilia musicali si aspettano che la missiva raggiunga circa 15.000 sterline (oltre 17.500 euro).

“Yoko ed io abbiamo pubblicato “Two Virgins” anche se siamo in parte proprietari della Apple. L’abbiamo registrato a maggio e ci hanno preso per il culo fino a novembre! Poi la E.M.I. (che ha il controllo di tutto) ha scritto delle lettere di avvertimento a tutti i propri burattini intorno al mondo, dicendo a tutti di non trattarlo in alcun

modo (questo dopo che Sir Joe ci aveva detto di persona che avrebbe fatto di tutto per aiutarci e ci aveva chiesto delle copie autografate del disco!). Negli States è uscito su Tetragrammaphon, che è svanita lasciando qualche migliaio di copie in giro (il disco è stato commercializzato in una busta di carta marrone). I commercianti qui e laggiù erano troppo spaventati per tenerlo in stock e ha venduto poco, si sa, ma poche persone hanno avuto davvero modo di procurarselo. Nella maggior parte degli altri grandi mercati come il Giappone non è nemmeno uscito. Nel mio ultimo disco, in Inghilterra, E.M.I. mi ha lasciato cantare ‘fuck’, ma non ha volto che si stampassero i testi! “Open Your Box” di Yoko è stato bandito (sempre da E.M.I., via lettera) ovunque. E’ uscito solo in Inghilterra e censurato.

EMI, la casa madre di Apple, ha rifiutato di distribuirlo a causa della foto completamente nuda di John e Yoko che adornavano la sua parte anteriore e posteriore.

Condividi

Lascia una risposta