Jagger risponde a McCartney con il nuovo singolo al N°1

0

I Rolling Stones hanno raggiunto un altro traguardo nella loro decennale carriera musicale rock guadagnando il loro primo no. 1 hit su iTunes con la canzone dell’era coronavirus, “Living in a Ghost Town”.

Il giorno dopo, “Vivere in una città fantasma”  Living in ghost town si trova in cima alla classifica delle canzoni di iTunes, ben al di sopra dei recenti sforzi di Travis Scott, The Weeknd, Drake, Megan Thee Stallion e Justin Bieber.

Gli Stones non sono stati al N1 delle classifiche dal loro successo del 1981 “Start Me Up”. Ma ora, nell’era dello streaming, la band fondata nel 1962, è tornata alla grande. È anche la prima canzone originale della band dai loro due brani del 2012, “Doom and Gloom” e “One More Shot”.

 A Paul McCartney che recentemte ha  dichiarato che i Beatles erano meglio degli Stones, Jagger ha risposto: “I Rolling Stones [sono stati]una grande band da concerto in altri decenni e in altre aree in cui i Beatles non fecero nemmeno un tour negli stadi, o il  Madison Square Garden con un discreto sistema audio “, ha detto. “Si sono lasciati prima che iniziasse il business dei grandi i tour,  davvero.


“Living in a ghost town”
è il nuovo singolo dei Rolling Stones scritto da Mick Jagger e Keith Richards. Ideato e registrato a Los Angeles e Londra in isolamento da Mick Jagger (voce/armonica/chitarra/cori), Keith Richards (chitarra/cori), Charlie Watts (batteria), Ronnie Wood (chitarra/cori), Darryl Jones (basso) e Matt Clifford (tastiere, corno francese, sax, flicorno)
.

Mick Jagger ha dichiarato: ”Gli Stones erano in studio a registrare del nuovo materiale prima del lockdown e c’era una canzone che pensavamo avrebbe risuonato attraverso i tempi che ora stiamo vivendo. Ci abbiamo lavorato in isolamento. Ed eccola qui – s’intitola ‘Living in a Ghost Town’ – spero che vi piaccia”. (Spettacolinews.it)

“Allora, per farla breve – dice Keith. Più di un anno fa a Los Angeles avevamo pensato di tenere questo brano per un nuovo album, poi è scoppiato il casino e insieme a Mick abbiamo deciso che questa canzone doveva essere lavorata adesso e così eccola qui, “Living in a Ghost Town”.  Stay safe!”.

“Mi è piaciuto lavorare su questa traccia – afferma Charlie. Penso rispecchi l’umore del momento e spero che le persone che l’ascoltano siano d’accordo”.

Condividi

Lascia una risposta