Grateful Dead: esce un album “Ready or not” di inediti

0

Uscirà il prossimo 22 novembre un album dal vivo dei Grateful Dead contenente canzoni mai pubblicate prima.  Si tratta infatti di brani che la band   suonò tra il 1992 e il 1993 durante alcuni concerti, gli ultimi insieme a Jerry Garcia

Le registrazioni sono state raccolte dall’archivista della band, David Lemieux: il disco, intitolato “Ready or not”, uscirà oltre che in cd e in digitale anche in versione doppio vinile (sul sito Dead.net è possibile acquistarne un’edizione limitata numerata a 2mila copie). (Rockol)

La formazione che suona nel disco è quella composta da Jerry Garcia e Bob Weir (voce, chitarra) Mickey Hart e Bill Kreutzmann (batteria), Phil Lesh (basso) e Vince Welnick (tastiere).

E’ stato pubblicato anche, diretto da Amir Bar-Lev (regista di The Tillman Story,il  documentario dedicato a Pat Tillman, il giocatore di football diventato ranger) e prodotto da Martin Scorsese, il film affronta senza filtri tutte le difficoltà che hanno portato alla morte del frontman Jerry Garcia. Ad un certo punto il resto della band si chiede cosa avrebbero potuto fare per aiutarlo mentre cadeva nel tunnel dell’eroina. «Ti fa capire la solitudine di chi non riesce a darti una scossa perché ti vuole troppo bene», ha detto Hart. «Ha un qualcosa di tragico».

Long Strange Trip racconta la scalata al successo dei Dead, da Haight-Ashbury fino ai tour multimilionari. C’è un’intera sezione dedicata a come le etichette li abbiano portati a diventare una touring band abbandonando tutto il resto – «Una delle cose migliori mai fatte dai Grateful Dead», ha detto il bassista Phil Lesh -«Siamo riusciti a trattare il film esattamente come i Dead trattano la musica», ha detto Bar-Lev, «avevamo un canovaccio e da lì abbiamo improvvisato, trovando la direzione giusta volta per volta».

I Dead hanno consegnato a Bar-Lev moltissime scatole di materiale non pubblicato, tra cui le riprese delle prove delle armonizzazioni di “Candyman” («Ero davvero sorpreso, non mi ricordavo nulla di quei giorni», ha detto Weir) e dei concerti di “addio” del 1974: in uno di questi è possibile vedere Garcia lamentarsi del pubblico: «E cosa dovremmo fare? Andare sul palco e ammazzarci tutti? Ormai è troppo».

Condividi

Lascia una risposta