Billie Eilish torna al numero 1 della classifica di Billboard

0

Billie Eilish torna al numero 1 della classifica di Billboard Artist 100 (datata 4 gennaio)

Billie Eilish torna al numero 1 della classifica di Billboard Artist 100 (datata 4 gennaio) per diventare l’atto musicale più importante negli Stati Uniti per la settima settimana totale, grazie a una coppia di successi sia sulla classifica degli album di Billboard 200 che sulla Billboard Sondaggio su 100 canzoni.

Billie Eilish non è interessata a featuring o duetti: la giovane popstar non ama lavorare con altre celebrity. Da quando il suo brano “Bad Guy” è diventato una hit mondiale la neo diciottenne è sommersa da proposte di collaborazione e offerte di featuring ma per il momento preferisce rifiutare tutto.

‘Collaborare non mi interessa. È una domanda che mi viene posta continuamente e sinceramente non voglio. Non ho niente contro nessuno, sinceramente non ne sento il bisogno’, ha spiegato al The Guardian.

‘Adoro la musica, adoro gli altri artisti, ma non capisco perché quando incontro un collega tutti pensano che potremmo fare una canzone insieme. Perché non si può essere solo amici? Non sto dicendo che non accadrà mai ma non è qualcosa che sto cercando ora’, ha aggiunto.

‘Non mi piace lavorare con altre persone. Per me non è mai stata una cosa comoda, quindi non posso lavorare con persone a caso. Non sono contraria ma non vedo proprio la necessità in questo momento’, ha aggiunto.

Con “Bad Guy”, Billie ha trionfato nella categoria Best Song ed è anche stata eletta Best New. “ME!”, in featuring con Brendon Urie dei Panic! At The Disco, è stato votato come Video dell’Anno e Tay Tay si porta a casa pure il titolo di Best US Act.

Billie Eilish ha speso delle parole molto importanti per il fratello, nonché collaboratore musicale, Finneas.

Nell’accettare il premio di Hitmaker of the Year, consegnatole da Variety, la 17enne star ha dichiarato: ‘Finneas è il mio migliore amico, il mio fratello maggiore, ha quattro anni più di me e siamo da sempre i migliori amici. Abbiamo iniziato a fare musica insieme quando io avevo 13 anni e lui aveva 17 anni; lui produce tutto. Lui è l’unica ragione per cui sono in qualsiasi parte del mondo, ed è probabilmente l’unica ragione per cui sono viva’.

Billie ha inoltre rivelato come il brano Everything I Wanted sia ispirato al rapporto con il fratello maggiore.

‘Un giorno Finneas mi si avvicinò e disse: “Finché sono qui, nessuno può farti del male”. Abbiamo deciso di occuparci del nostro rapporto e di come ci aiutiamo a vicenda e di come ci piace affrontare le cose insieme. Ed ha completamente spianato la strada per il resto della canzone’, ha spiegato.

L’evento ha avuto luogo per la prima volta in New Jersey, presso il Prudential Center di Newark, con Sebastian Maniscalco in veste di maestro di cerimonie.

La parte del leone, a livello di nomination, l’avevano fatta Ariana Grande e Taylor Swift. Ed entrambe si portano a casa due premi prestigiosi: la prima quello da artista dell’anno, la seconda quello per il video dell’anno.

 

  

Condividi

Lascia una risposta