Da Blondie ai BTS le cover di ‘Old Town Road’

0

Attualmente in tour con Elvis Costello, The Blondie – non  mancano il loro tributo a “Old Town Road”

I Blondie hanno suonato molte cover nel corso degli anni, tra cui “Break On Through (To the Other Side)” dei Doors, “Please Please Me” dei Beatles e il loro successo numero uno “The Tide is High”, originariamente registrato dai Paragons . Tuttavia, da quando hanno iniziato il loro tour co-headliner con Elvis Costello e gli Imposter questa settimana, ne hanno aggiunto uno inaspettato alla loro scaletta: “Old Town Road” di Lil Nas X.

La band dona al mega hit un rinnovamento punk, con la voce sensuale e sciropposa di Debbie Harry che trascina il coro per creare un’atmosfera western infestata. “Nessuno può dirmi niente” / Non puoi dirmi niente “, canta. Il video qui sopra è dello spettacolo di Martedì sera a Boston, ma la band ha coperto “Old Town Road” da quando il loro viaggio co-headliner è stato lanciato la scorsa settimana.

Anche i BTS, fenomeni del pop coreano, hanno voluto toccare con mano la hit country trap, fornendone una personalissima versione, inevitabilmente battezzata “Seoul Song Road”.

Queste due versioni sono solo le ultime di una lunga serie che ha visto una pletora di artisti – a cominciare dal padre di Miley Cyrus Billy Ray, titolare del remix più conosciuto, per proseguire con, tra gli altri, Diplo, CupcakKe, Young Thug e Mason Ramsey – cimentarsi in una rielaborazione di “Old Town Road”.

Per il loro 11 ° disco, Pollinator, Debbie Harry, Chris Stein, Clem Burke, Matt Katz- Bohen, Leigh Foxx e Tommy Kessler hanno arruolato una selezione eclettica di cantautorichiedendo scrivere ed eseguire la loro musica. Oltre alla  , Laurie Anderson e Joan Jett esibiscono su alcuni dei brani.

“Il loro materiale è parte di noi e noi siamo parte di loro”, dice Harry dei loro co-autori. “E ‘una celebrazione del riciclo!”

Fun è stata scritta dalla stessa Harry con Chris Stein e Dave Sitek dei TV On The Radio. Registrato a New York, all’interno del Magic Shop (storico studio, già utilizzato da Bowie e Lou Reed) il disco è stato prodotto da John Congleton, già al lavoro con St. Vincent e John Grant.

 

Condividi

Lascia una risposta