Paul McCartney: intervista esclusiva a Billboard

0

Paul McCartney si è infilato, insieme alla moglie Nancy, in un cinema degli Hamptons e, nel buio della sala, ha visto “Yesterday”

La visione di Paul McCartney del film Let It Be sembra cambiare, circa 50 anni dopo la sua creazione originale.

“Poiché è stato così vicino alla rottura dei Beatles, la mia impressione del film è stata di un momento triste”, ha ammesso McCartney durante una conversazione con Billboard. Ora, con il regista Peter Jackson che trasforma 58 ore di filmati d’archivio in un nuovo documentario Let It Be, la prospettiva sembra cambiare. “Il regista mi dice che l’impressione generale è di amici che lavorano insieme”, ha osservato McCartney.

Intervistato dall’edizione statunitense di Billboard l’ex Beatles Paul McCartney ha raccontato di aver visto il film di Danny Boyle “Yesterday” dopo aver  declinato l’invito a presenziare alla proiezione ufficiale della pellicola.

Ho chiesto a Nancy e abbiamo detto: “Andiamo, io e te, per un appuntamento al cinema”. Eravamo negli Hamptons in estate ed eccolo lì, quindi abbiamo preso due biglietti e siamo entrati quando il cinema è diventato buio. Solo un paio di persone ci hanno visto. Eravamo nella fila dietro, ridacchiando, soprattutto in tutte le menzioni di “Paul McCartney”. Un paio di persone davanti a noi ci hanno visto, ma tutti gli altri stavano guardando il film. Ci è piaciuto moltissimo.

 

la prima volta che il progetto “Yesterday” era stato presentato a McCartney la reazione dell’artista non era stata delle più incoraggianti: “Tutto è iniziato quando Richard Curtis, che ha girato ‘Love Actually’, mi ha scritto con l’idea e ho pensato ‘è un’idea terribile’ ma non potevo dirglielo, allora ho detto ‘beh, suona interessante, buona fortuna’”, ha ricordato McCartney.

 

Condividi

Lascia una risposta