Kiss ‘Paul Stanley contro i tentativi “ripugnanti” di Trump di “trovare” voti in Georgia

0

 Nell’audio pubblicato dal Washington Post, si sente il presidente implorare il Segretario di Stato della Georgia Brad Raffensperger

Il frontman dei KISS Paul Stanley ha parlato con Donald Trump dopo che un filmato audio appena pubblicato ha rivelato il momento in cui il presidente ha fatto pressione sul Segretario di Stato della Georgia per “trovare” voti che avrebbero ribaltato la sua perdita elettorale contro il presidente eletto Joe Biden.

La registrazione della chiamata del 2 gennaio è stata ottenuta dal Washington Post e ha mostrato Trump che ripeteva infondate affermazioni di frode elettorale mentre criticava Brad Raffensperger della Georgia per essersi rifiutato di affermare di aver vinto le elezioni.

 

“La gente della Georgia è arrabbiata, la gente nel paese è arrabbiata. E non c’è niente di sbagliato nel dire questo, sai, um, che hai ricalcolato “, dice Trump nel filmato.

In una straordinaria telefonata di un’ora, (link qui per ascoltare) Trump fa pressioni sul segretario di stato della Georgia perché ricalcoli il voto
Estratti audio In una telefonata di un’ora sabato con i funzionari elettorali della Georgia, il presidente Trump ha minacciato vaghe conseguenze legali se i funzionari non avessero agito. (Ottenuto da The Post)
Il presidente Trump ha esortato il collega repubblicano Brad Raffensperger a “trovare” abbastanza voti per ribaltare la sua sconfitta.

In un’altra parte della chiamata, Trump ha detto: “Allora guarda. Tutto quello che voglio fare è questo. Voglio solo trovare 11.780 voti, uno in più di quelli che abbiamo. Perché abbiamo vinto lo stato.

“Dovresti voler avere un’elezione accurata. E tu sei un repubblicano. ”

Raffensperger aggiunge poi: “Crediamo di avere avuto un’elezione accurata”, spingendo Trump a rispondere: “No, no, non è cosìi. Neanche un po’  vicino. Sei fuori di centinaia di migliaia di voti. “

Condividi

Lascia una risposta