Genesis, su YouTube 5 film-concerto – Oggi il ‘Mama Tour’.

0

Nella giornata di oggi, 25 aprile, il ‘Genesis Film Festival’ promosso dalla band inglese, dopo avere proposto, la scorsa settimana, il tour del 1981 “Three Sides Live”, ha in programma la visione del ‘Mama Tour’ del 1984. Il film è in streaming sul canale YouTube della formazione capitanata da Phil Collins alle 20.00 ora italiana.

Per tenerci compagnia durante il lock down arriva anche il Genesis Film Festival. Nelle prossime 5 settimane, ogni sabato (dalle 12:00 PST / 15:00 EDT / 20:00 BST) verrà messo a disposizione un film-concerto della band da guardare sul canale YouTube ufficiale per 7 giorni.

Si parte con Three Sides Live, già disponibile e che trovate in apertura della news. Diretto da Stuart Orme e originariamente pubblicato nel 1982, il film presenta esibizioni dal vivo e filmati dietro le quinte registrati durante il tour dell’album Abacab del 1981 in Europa e Nord America.

Poi il 25 aprile toccherà a The Mama Tour (1984) e a maggio, rispettivamente il 2, 9 e 16, a Live At Wembley Stadium (1987), The Way We Walk (1992) e When In Rome (2007). Ecco l’annuncio sull’account Instagram del gruppo.

Steve Hackett durante questo lungo periodo di quarantena dovuto alla pandemia da Covid-19 ha proposto, in video, rigorosamente da casa, delle clip dove interpreta sue composizioni oppure quelle della band nella quale ha militato.Dopo avere, tra le altre, pubblicato le versioni acustiche di “Horizons” e “Blood On The Rooftops”, ora Hackett ha proposto la rilettura di altri due brani appartenenti al repertorio della band inglese: “Firth Of Fifth” e “The Cinema Show”, entrambi inclusi nel terzo album dei Genesis, pubblicato nel 1973, “Selling England by the Pound” (leggi qui la nostra recensione).

La band del Surrey nata nella seconda metà degli anni ’60, ha conosciuto negli anni un successo planetario. I primi passi (compreso il nome) dei cinque fondatori furono guidati, con numerosi errori, dal loro manager Jonathan King, cui si deve il tono tradizionalista e conservatore del loro primo album, “From Genesis to Revelation”

 

Condividi

Lascia una risposta