Pink Floyd: i segreti dietro The Wall

0

Il doppio dei Pink Floyd è una fotografia del disagio e delle lotte interiori di Roger Waters, ecco alcuni retroscena di come è nato il disco.

The Wall è probabilmente l’unico album della storia del rock ad essere nato da uno sputo. Luglio 1977, Stadio Olimpico di Montréal. I Pink Floyd si apprestano a concludere il trionfale tour In the Flesh e un gruppo di spettatori in prima fila fa di tutto tranne che prestare attenzione allo spettacolo. Roger Waters, giunto al limite dell’esaurimento nervoso, sputa addosso a uno di loro. (Rolling Stone.it)

Un anno dopo l’esperienza di Montréal, Roger si ripresenta ai compagni e al manager Steve O’Rourke con i demo di due album concepiti nel corso di quel lungo momento di isolamento dal mondo. I titoli provvisori sono Bricks in the Wall e The Pros and Cons of Hitch Hicking. «Ascoltate bene, questi nastri contengono due concept album. Uno di questi diventerà il nuovo album dei Pink Floyd, l’altro il mio primo lavoro solista. A voi la scelta». Gilmour, Mason e Wright non sono entusiasti, ma scelgono il primo. O’Rourke è l’unico a scegliere The Pros and Cons. «La storia è molto più solida», avrebbe detto.

 

La pubblicazione di The Wall non è solo il frutto di un’urgenza creativa inarrestabile. Nel settembre del 1978 i Pink Floyd scoprono di essere in bancarotta multimilionaria. Hanno affidato i propri soldi a Andrew Oscar Warburg, giovane e rampante finanziere che ha effettuato investimenti scriteriati. Nel giro di un anno, la società del gruppo viene dichiarata insolvente.

Nel diario dell’impresario, Have a Cigar,pubblicato a settembre 2019, sono raccontati episodi che riguardano le band con cui ha lavorato: Pretty Things, Pink Floyd, T. Rex, Jam, Wham!, tra le altre.

Il 27 settembre 2008 l’impresario musicale Bryan Morrison moriva all’età di 66 anni, dopo due anni di coma a seguito di un incidente occorsogli giocando a polo. Morrison, che ha rappresentato tra gli altri Pretty Things, Pink Floyd, T. Rex, Jam, Wham!, ha lasciato un diario.https://cdnrockol-rockolcomsrl.netdna-ssl.com/BhFC1dzy2S_xpXgi97FGrsyl-Qk=/700x0/smart/rockol-img/img/foto/upload/9781846893087.jpg

 

Ora questo diario è diventato un libro che verrà pubblicato il 19 settembre dove vengono rivelate storie come quella di quando Syd Barrett dei Pink Floyd si morse un dito fino all’osso, oppure quella riguardante i Pretty Things che vennero banditi a vita dalla Nuova Zelanda. O di quando ricevette minacce di morte quando Robin Gibb lasciò i Bee Gees.

 

E’ uscito, invece, il 10 maggio, “Captured Through Time”, un album fotografico in tiratura limitata di 500 copie, che ripercorre per intero la gloriosa storia dei Pink Floyd dagli inizi, negli anni sessanta, fino ai giorni nostri. Prezzo 59,99£

Molte delle foto che compaiono nel libro non sono mai state pubblicate, tra queste alcuni scatti tratti dal tour di ‘Animals’ del 1977 sviluppati dai negativi originali restaurati in digitale appositamente per “Captured Through Time”.

I clienti che preordinano entro il 25 marzo possono stampare i loro nomi nel libro su una pagina

Dalle prime, sperimentali e spesso capricciose giornate con il leader della band Syd Barrett allo stile più espansivo con Dave Gilmour a bordo, che portava al capolavoro Dark Side Of The Moon che elevava Floyd nella stratosfera.

Ma il successo ha avuto un prezzo quando hanno sofferto le relazioni personali, culminate nelle separazioni   Ma gli stadi e le grandi arene hanno continuato ad accogliere Floyd negli anni Ottanta e Novanta con una breve riunione con Waters per l’evento Live 8 del 2005.

Captured Through Time è una celebrazione fotografica di questa band   che ti porta in un viaggio tra gli anni sessanta psichedelici e d’avanguardia fino ai giorni nostri, tra cui quelli fuori scena di tutti i membri del gruppo durante gli anni 2000, tra cui Syd Barrett!

Molte delle foto non sono mai state pubblicate in stampa prima, inclusa una sequenza di scatti del tour di Animals nel 1977 che sono appena stati sviluppati dai negativi originali e sono stati restaurati digitalmente per questa pubblicazione.

In totale, oltre 100 immagini gloriose di Floyd sia dentro che fuori dal palco per decenni sono incluse in questo libro con copertina rigida di grande formato.

 

 

Condividi

Lascia una risposta