Rock and Roll Hall of Fame: induzione inaspettata del 2020

0
Annunciati per la Classe 2020 del Rock and Roll Hall of Fame con Depeche Mode, The Doobie Brothers, Whitney Houston, Nine Inch Nails, The Notorious B.I.G. e T. Rex

marc bolan – t rex

Questi i sei atti che saranno onorati al Public Auditorium di Cleveland questo maggio. E mentre collettivamente, le sei nuove Hall of Famers del Rock and Roll non rispondono a tutte le preoccupazioni che i critici hanno avuto con l’istituzione negli ultimi anni, rappresentano una delle classi più lungimiranti e meno rigorose di genere che abbiamo visto riconosciuto dalla Rock Hall.

Innanzitutto, cominciamo con ciò che manca: vale a dire qualsiasi atto degli anni ’60. Tecnicamente, T. Rex iniziò negli anni ’60 (come Tyrannosaurus Rex), ma sia il loro cambio di nome che tutti i loro successivi album e successi cambiarono e arrivarono il decennio successivo, ed è il più vicino possibile alla classe di quest’anno. Non che le nomination di quest’anno fossero esattamente traboccanti di opzioni degli anni ’60 tra cui scegliere – dei 16 artisti eleggibili per il voto, solo i proto-punk che l’MC5 potevano (probabilmente) essere considerati hanno avuto il loro picco di rilevanza in quel decennio, e persino quindi solo alla sua fine. Ma questo è ancora uno sviluppo notevole per la Rock Hall, che da tempo sente l’attrazione del rock dell’era Baby Boomer troppo irresistibile per rompersi, risultando negli ultimi anni in induzioni per atti come Joan Baez, i Moody Blues e il Zombies.

Quindi, dentro i Depeche Mode, fuori i Soundgarden. E come loro anche la Dave Matthews Band, che era in testa al voto dei fan in rete. Sono stati annunciati i nomi dei sei artisti che il prossimo maggio, durante una cerimonia che sarà ospitata dal Public Auditorium di Cleveland, entreranno a far parte della Rock and Roll Hall of Fame, istituzione dedicata alla memoria dei più importanti e influenti artisti che hanno fatto la storia del rock: oltre alla band di “Personal Jesus”, verranno ammessi alla prestigiosa lista anche Dobbie Brothers, T-Rex, Nine Inch Nails, Whithey Houston e Notorious B.I.G.

 

Avevano ottenuto nomination anche i Judas Priest, i Kraftwerk, gli MC5, i Motörhead, i Soundgarden, Pat Benatar, la Dave Matthews Band (a poco è servito il trionfo nel sondaggio online), Rufus e Chaka Khan, Todd Rundgren e Thin Lizzy.

Jon Landau, noto ai più per essere lo storico manager di Bruce Springsteen, riceverà un premio speciale, e così anche il manager degli Eagles Irving Azoff.

Condividi

Lascia una risposta