Nuova piattaforma social collega gli artisti durante COVID-19

0

Il livestream può sostituire i concerti cancellati?

“Instagram! Come ci sentiamo stasera?” grida l’ascesa della pop star del Newcastle L Devine. La folla si scatena. Lei allarga le braccia. Quindi mette in pausa la traccia degli applausi. Dopo la cancellazione dell’ultimo minuto di un tour europeo a causa della pandemia di Covid-19, Devine sta invece effettuando un tour URL – esibendosi dal vivo su piattaforme multimediali come Twitter, Facebook e TikTok nelle prossime settimane. La traccia degli applausi delle dimensioni di uno stadio, spiega, è per riempire il silenzio imbarazzante alla fine delle sue canzoni.

I suoi fan stanno facendo il loro tipo di rumore: la funzione di chat sullo streaming ronza con gli spettatori che richiedono le canzoni preferite, scherzano e inviano le sue emoji del cuore.

Musicisti e ascoltatori sono alla ricerca di luoghi in cui possano connettersi, impegnarsi e sperimentare il processo creativo in tempo reale. Ecco perché Boon, un cantautore e produttore emergente di Nashville, si è rivolto alla nuova app di collaborazione per la musica sociale SoundStorming. L’artista sedicenne era alla ricerca di collaborazioni musicali, ma anche a Music City negli Stati Uniti ha avuto difficoltà a stabilire connessioni. “Prima, avrei usato gli hashtag di Instagram per trovare persone”, ricorda Boon. “Dirigerò loro un messaggio e spero solo che tornino da me. Potrebbe essere come tirare i denti per portarli in studio per una sessione di co-scrittura. ” Quando Boon ha iniziato a utilizzare SoundStorming, si è trovato in una rete di artisti tutti concentrati sulla collaborazione e sulla connessione.

Condividi

Lascia una risposta