Brandi Carlile: ‘Come crescere i figli da mamma LGBTQ’

0

“C’è qualcosa di pionieristico e serio qui”, ha scritto la cantautrice vincitrice di Grammy in un saggio sul suo viaggio da genitore.

Quando la cantante Brandi Carlile (“The Story”) e sua moglie, Catherine Shepherd, sono diventati genitori, hanno subito scoperto che – specialmente per i genitori LGBTQ – non esiste un manuale e “tutto è una lezione”.

All About Brandi Carlile and Her Wife Catherine Shepherd - Brandi Carlile's  Wife and Kids

In un nuovo saggio per Parents Magazine, Carlile, 39 anni, ha scritto di crescere le figlie Evangeline, 6 ed Elijah, 2, con Shepherd e di voler essere parte della rappresentazione e della costruzione di una storia per i futuri genitori LGBTQ che lei stessa non ha mai avuto.

Non sapevo chi avrei dovuto essere in questa equazione. Sapevo di non essere ‘papà’, ma non ero nemmeno incinta”, ha scritto Carlile. “Catherine era a disagio con tutte le cose che stavano accadendo al suo corpo, e l’intero concetto ci sembrava così estraneo.”

Carlile ha scritto che le mancava un punto di riferimento su come sarebbe potuta essere la genitorialità per lei e Shepherd.

“C’è un serio servizio pionieristico coinvolto qui”, ha detto. “Vorrei che ci fosse stato qualcosa di più da leggere o da assorbire distrattamente attraverso sitcom televisive, film e pubblicità – cose che avrebbero potuto prepararmi alla stranezza di essere totalmente responsabile di un bambino senza molte rappresentazioni o specchi che mi mostrassero di cosa si tratta. ”

Anche determinare come le avrebbe chiamate Evangeline era un dilemma. “Come volevamo essere chiamati?” Carlile ha scritto. “Qualcuno saggio, una lesbica più anziana che ha cresciuto i suoi figli e ha un sacco di nipoti a questo punto, mi ha detto che non importa come ti chiamano i tuoi figli, anche se usano lo stesso nome per te e il tuo partner.”

 

Condividi

Lascia una risposta