Taylor Swift esce il trailer di Miss Americana

0

Dopo l’anteprima al Sundance Film Festival la settimana prossima, il film arriverà sulla piattaforma di streaming il ​​31 gennaio.

In un’intervista con la regista Lana Wilson, Swift afferma: “Per tutta la mia carriera, i manager mi hanno detto: “Una brava ragazza non impone le proprie opinioni sulle persone. Sorride, saluta e dice ‘Grazie’. Sono diventata la persona che tutti volevano che fossi”.

C’è anche un montaggio di articoli negativi scritti sul suo contro nel corso degli anni, tra cui i commenti sul suo corpo, i suoi gruppi di amici e la sua vita privata. In seguito si è attirata le ire dell’opinione pubblica durante le elezioni del 2016 per essersi rifiutata di appoggiare un particolare candidato, con alcuni commentatori che si sono spinti fino a sospettare che fosse una sostenitrice di Trump. A seguito di litigio pubblico con Kanye West e Kim Kardashian, in cui Swift è stata chiamata “serpente”, si è ritirata per un periodo.

“Nessuno mi ha visto per un anno”, dice nel trailer, “e ho pensato che fosse quello che volevano”. Il trailer mostra quindi come Swift si trovi di nuovo al centro dell’attenzione con l’uscita dei suoi album Reputation e Lover, e come abbia finalmente rotto il silenzio su questioni politiche.

A due anni dal precedente lavoro “Reputation”, la popstar  Taylor Swift pubblica il suo settimo album dal titolo “Lover”.

“Quando Obama era presidente è stato un periodo meraviglioso perché gli altri Paesi ci rispettavano”, ha detto. “Eravamo entusiasti di avere una persona degna di questo incarico alla Casa Bianca. La mia prima volta ho votato per lui, e poi l’ho fatto ancora per rieleggerlo. Ma ora sono davvero concentrata sulle elezioni del 2020, e su come posso aiutare. Perché anche io non voglio che mi si ritorca contro di nuovo: credo che il coinvolgimento delle celebrità nella campagna di Hillary sia stato spesso usato contro di lei”.

Negli ultimi anni la 29enne di ‘Bad Blood’ è stata  perseguitata dagli stalker: in una delle occasioni più gravi, gli agenti hanno fermato un uomo in possesso di munizioni e di un coltello ai cancelli della mansion di Los Angeles.

Nel frattempo anche i boss di Ticketmaster sono stati conquistati dall’idea dello scan; tuttavia, per via dei diritti sulla privacy degli utenti, non è detto possa essere messa in pratica.

La cantante non è l’unica vittima di stalking: è successo anche a Lily Allen, Kendall Jenner e Katy Perry.stalker

Emma Bunton ha proposto di sostituire con Katy Perry il vuoto lasciato da Victoria Beckham nel prossimo tour delle Spice Girls.

All’inizio dell’anno Mel B, Mel C e Geri Horner hanno confermato che nel 2019 si esibiranno in una tournée inglese. L’atteso evento è stato però declinato dalla storica bandmate Victoria, oramai troppo impegnata con la sua griffe di abbigliamento.

In una recente intervista con Heart FM, Emma e Mel B hanno valutato le possibili candidate al posto dell’iconica Posh Spice, optando per una possibile adesione da parte della collega Katy Perry.

 

 

 

Condividi

Lascia una risposta