Roger Daltrey rivela che è a pochi giorni dall’operazione vocale

0

Roger Daltrey ha previsto che non sarà più in grado di cantare entro i prossimi cinque anni. Il leggendario frontman del rock sta ancora andando forte a 75 anni – con The Who

‘Non posso parlare molto!’ The Who’s Roger Daltrey rivela che è a pochi giorni di distanza dall’intervento vocale mentre svela la lastra al Music Walk of Fame di Camden con il compagno di band Pete L'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Alyce Johnson, persone che sorridono, persone in piedi

Il frontman, 75 anni, ha rivelato che andrà sotto i ferri venerdì mentre ha posato la prima la lastra di pavimentazione in onore della rock band insieme al compagno di band Pete Townshend, 74

Gli Who sono il primo nome della nuova Music Walk Of Fame, inaugurata oggi 19 novembre nella zona nord di Camden, a Londra, sullo stile della Hollywood Walk of Fame.Roger Daltrey e Pete Townshend hanno assistito alla posa della piastrella di pietra con il nome della band, dicendosi orgogliosi e auspicando che l’iniziativa della Walk of Fame porti benefici turistici al quartiere londinese.
Scherzando, Townshend ha aggiunto:
“Avrei preferito che questa mattonella commemorativa venisse posata in Goldhawk Road, West London, dove gli Who hanno cominciato la loro carriera, ma quei poveretti non hanno un soldo”.

The Who  in precedenza avevano dovuto interrompere  un concerto a Houston dopo che il cantante Roger Daltrey ha perso la voce a metà dell’evento.

Il gruppo ha cantato otto canzoni del concerto di mercoledì sera quando Daltrey ha detto al pubblico: “Penso che dovrei smettere mentre sono avanti”. Il chitarrista Pete Townsend si è scusato, dicendo che Daltrey “non può davvero parlare ora”. Ha promesso alla folla che il la band rischedulerà  i propri biglietti in occasione di un ottimo concerto ancora in programma.

Il compagno di band Pete Townshend si è fatto avanti e ha detto al pubblico: “Roger non può davvero parlare adesso. Apparentemente, prima dello spettacolo ha visto un dottore e, sai, ha cantato così sempre bene. Non so cosa stia succedendo. È stato al top delle sue possibilità. ”
Il chitarrista ha insistito che voleva continuare, ma ha chiarito: “Questo è lo spettacolo di Roger, davvero – è uno spettacolo vocale – e non è in buona forma”.
Townshend ha quindi promesso di riprogrammare il concerto.
Secondo quanto riferito, il chirurgo vocale di Daltrey ha invitato il cantante a prendersi un giorno libero dopo ogni concerto.

Big Cigars è stato pubblicato per la prima volta come Guantanamo nell’album della compilation di Pete Townshend del 2015 intitolato Truancy: The Very Best Of Pete Townshend. Rispetto alla versione del 2015, che era dominata dal suono jangly acustico, questa versione dal vivo presenta i magistrali riempimenti elettrici del chitarrista e il supporto orchestrale.

Big Cigars è la seconda nuova canzone a debuttare durante The Who’Continuando! tour, dopo Hero Ground Zero, che la band ha suonato al loro spettacolo di Wembley a luglio. Entrambi i brani potrebbero potenzialmente essere presenti nel prossimo disco di The Who, che, secondo Townshend, arriverà a novembre. L’album sarà il primo lotto di materiale fresco del gruppo dal 2006 Endless Wire.

 

Il set acustico dell’ opera rock ‘Tommy’, è stata eseguita  per la prima volta di nuovo insieme dai fondatori della band dal1989.The Who hanno suonato   Giovedi 30 marzo e Sabato 1 aprile,

 

 

 

 8
Condividi

Lascia una risposta