Normandia

0

La Normandia vanta una varietà incredibile di paesaggi e patrimonio artistico e culturale: oltre ai classici itinerari che seguono il litorale costiero, esistono circuiti turistici che passano attraverso la sua meravigliosa campagna verde dove si nascondono piccole cités de caractére, villaggi antichi e bellissimi castelli.

Abbiamo quindi preparato per voi un itinerario dedicato ai borghi caratteristici e ai castelli della Normandia, un modo per scoprire angoli nascosti e poco conosciuti di questa regione o un modo per attingere piccole tappe interessanti da aggiungere al vostro itinerario.

Tenete presente la convenieneza di prenotare un volo per l’aeroporto di Orly che sitrova già a nord di Parigi. Con l’auto (a noleggio) non dovrete attraversare o circumnavigare la capitale.  Ricordatevi anche che se a Parigi le temperature saranno quelle estive di 35 gradi, in Normandia scendono fino agli 8 gradi la sera e ai 14 di giorno.

Il clima in Normandia è estremamente variabile a causa delle influenze oceaniche temperate.

Infatti questa regione così verdeggiante è esposta continuamente alle perturbazioni atlantiche che arrivano repentine portando vento forte e mareggiate e che rendono il clima instabile e variabile anche nella stagione estiva. In generale le piogge sono molto abbondanti in primavera e autunno che affiancano inverni mai particolarmente rigidi grazie alla posizione temperata sul mare.

Se l’estate è sicuramente il momento migliore, e più caldo, per visitare la Normandia ma anche le altre stagioni hanno un fascino particolare come i colori caldi della raccolta delle mele in autunno o i cieli tempestosi e affascinanti dell’inverno.

Se invece amate l’incanto delle fioriture di parchi e giardini allora la primavera fa per voi: la campagna verde si ricopre di fiori di campo in un tripudio di colori e di profumi mentre a marzo potrete assistere alle maree più imponenti. Si consiglia comunque l’estate.

Mangiare in normandia

Non perdetevi grandi abbuffate di pesce fresco e di frutti di mare come mai avete assaggiato come nel plateau de fruits de mer, una porzione pantagruelica di ostriche, scampi, capesante, gamberi, gamberetti, cozze, vongole, granchi e astice.

misto-frutti-di-mare

La Normandia vanta un panorama enogastronomico di eccellenza, con un’incredibile varietà di piatti di terra e di mare accompagnati da ottimi vini e bevande.

La visita delle principali attrazioni turistiche della regione può essere allietata dall’assaggio delle specialità locali, che rappresentano una componente essenziale e unica del vostro viaggio in Normandia. Abbiamo quindi preparato per voi un itinerario enogastronomico cui attingere durante il vostro soggiorno in Normandia per gustare e scoprire i sapori e i profumi della cucina normanna. Pesce:

  • Le capesante fresche.
  • Pieds-de-cheval: le ostriche piatte del Cotantin
  • Sole à la normande: sogliola al burro o alla panna
  • Homard à l’harmoricaine: astice in salsa di pomodoro e spezie
  • Bar de ligne au sel de Guerande: branzino al forno in crosta di sale di Guerande.
  • Cotriade: zuppa di pesce e molluschi
  • Marmite dieppoise: saporito stufato di pesce servito bollente e accompagnato da patatine fritte o pane croccante.
  • Moules frites: casseruola di cozze alla marinara servite con patatine fritte, uno dei piatti più gustosi, veloci ed economici della Normandia.
  • Moules à la créme: casseruola di cozze alla crema di cipolla e burro

Carni e insaccati

carne-rossa

  • Agneau de pré-salé: agnello di palude salmastra allevato nella baia di Mont-Saint-Michel, molto apprezzato per l’aroma selvatico e salporito dato dall’alimentazione particolarmente salata dell’animale.
  • Caneton Rouennais: l’anatra viene strozzata, arrostita, pressata e infine servita con una salsa al vino rosso insieme al cuore, fegato e sangue del volatile.
  • Tripe à la mode de Caen: la trippa era il piatto preferito da Guglielmo il Conquistatore e questa versione prevede una cottura a stufato delle interiora di mucca cotte per 15 ore nel sidro.
  • Andouille de Vire: salsiccia stagionata preparata con la trippa di maiale.
  • Boudin de Montagne: sanguinaccio realizzato con un terzo di sangue di maiale, un terzo di cipolle e uno di grasso di maiale.
  • Pollo vallée d’Auge: pollo alla panna e al Calvados.

La Normandia con i suoi meravigliosi pascoli è il regno incontrastato del formaggio.

Non solo nella bassa Normandia c’è il villaggio che ha dato i natali a uno dei formaggi più famosi al mondo il camambert, ma qui viene prodotta una varietà incredibile di formaggi, tutti saporiti e gustosi.

Normandia-I-prodotti-caseariGrazie ai verdeggianti pascoli e all’aria buona carne, agnello e pollame sono parte della cucina della Normandia generalmente serviti con sughi e salse a base di Calvados e sidro.

  • Livarot: ultrastagionato è un formaggio artigianale detto il colonnello, non troppo grasso e dalla pasta corposa.
  • Pont-l’éveque: sotto la crosta aranciata si cela una pasta morbida e odorosa.
  • Bondon de Neufchâtel: antico mille anni e molto cremoso.
  • Boursin: morbido quasi come una ricotta e aromatizzato alle erbe.
  • Gournay: alla tripla panna da preferire nella versione schiumosa.
  • Bricquebec: nasce da una abbazia trappista del Cotentin dalla pasta dura ottenuta con il latte di mucca.
  • Brillant-savarin: è una deliziosa crema tripla di formaggio ottenuta con l’aggiunta di panna sotto una crosta invitante.
  • Coeur de Bray: a forma di cuore questo formaggio grigio ha gusto grasso e pronunciato.
  • La bouille: a doppia crema di latte sotto la crosta
  • Pavé d’Auge: è il precursore del Pont-l’éveque ma dal gusto molto marcato.
  • Petit-suisse: formaggio arricchito di panna donato da una contadina di Gournay.

More info@ http://www.normandiafrancia.it/

Itinerario: 1 Sbarco in Normandia

Percorso: 240 km | Durata: 5/6 giorni | Periodo consigliato: giugno/luglio

Sono tanti i turisti che ogni anno si recano in questo angolo di Normandia per commemorare, osservare e meditare sulla tragedia consumatasi alla fine della seconda guerra mondiale.

Nel meraviglioso tratto di costa che si estende da Cherbourg a Deauville si è consumata una delle battaglie più cruente della storia, meglio conosciuta come lo sbarco degli americani, il famoso D-Day.

Molti turisti si limitano a visitare i luoghi principali ma vogliamo fornirvi un itinerario dettagliato dedicato non solo agli appassionati di storia militare ma anche a coloro che desiderano approfondire questo episodio così drammatico. Ecco alcune tappe principali:

  1. Cherbourg-Octeville – Quineville – Azeville – Sainte-Marie-du-Mont  – Saint-Côme-du-Mont | 66 km
  2. Saint-Marcouf-de-l’isle – La Cambe – Grandcamp-Maisy – Cricqueville-en-Bessin | 42 km
  3. Vierville-sur-Mer – Saint-Laurent-sur-Mer – Colleville-sur-mer | 19 km
  4.  Bayeux – Longues-sur-Mer -Arromanches | 31 km
  5. Ver-sur-Mer – Courseulles-sur-Mer – Caen | 37 km
  6. Ouistreham – Ranville – Merville – Benerville sur Mer | 54 km

Itinerario 2: Enogastronomico

 Percorso: 800 km | Durata: 10 giorni | Periodo consigliato: estate
1. Rouen
2. Dieppe – Fecamp (2 giorni) | 70 km
3. Dieppe – Fecamp
4. Honfleur – Deauville | 66 km
5. Pont-l’Évêque – Le Breuil-en-Auge – Livarot | 54 km
6. Camembert – Mortagne-au-Perche | 65 km
7. Caen – Bayeux | 153
8. Port-en-Bessin – Isigny-sur-Mer – Saint-Vaast-la-Hougue | 92 km
9. Barneville-Carteret – Vire | 150 km
10. Mont-Saint-Michel | 74 km
More info @ http://www.normandiafrancia.it/itinerari/itinerario-enogastronomico-in-normandia/

Condividi

Lascia una risposta