Beatles: all’asta il primo contratto con Brian Epstein

0

 Verrà messo all’asta prossimamente da Sotheby’s il primo contratto originale di management fra il gruppo di Liverpool e il loro storico manager. Il prezioso documento faceva parte della collezione privata di Ernest Hecht,

Verrà messo all’asta prossimamente da Sotheby’s il primo contratto originale di management fra il gruppo di Liverpool e il loro storico manager. Il prezioso documento faceva parte della collezione privata di Ernest Hecht, l’editore fondatore della Souvenir Press (scomparso lo scorso ano) che pubblicò nel 1964 il libro di memorie di Epstein “A cellarful of noise”.
Il contratto è firmato da Paul McCartney, John Lennon, George Harrison e Pete Best, all’epoca batterista dei Beatles, e fu perfezionato a casa della famiglia Best. Esso stabiliva che a Epstein spettasse il 10% degli introiti del complesso, una percentuale che sarebbe salita al 15% se gli introiti avessero superato le 120 sterline alla settimana. Un secondo contratto, stavolta fra Epstein e i componenti della formazione definitiva dei Beatles (McCartney, Lennon, Harrison e RIngo Starr) fu firmato l’1 ottobre del 1962.
Le aspettative della casa d’asta sono che il documento possa essere assegnato per una cifra superiore ai 330.000 euro.

The Beatles first management contract with Brian Epstein

 

The Beatles: Eight Days A Week – The Touring Years uscirà al cinema il 15 settembre in gran parte dell’Europa (al momento non ci sono notizie sull’Italia)

Chi non ha vissuto negli anni dell’esplosione della Beatles-Mania non può davvero capire da vicino il livello di amore isterico che la band di Liverpool riusciva a suscitare nel pubblico né tantomeno lo spirito di un gruppo che ameno all’inizio era fatto da giovanissimi artisti che affrontavano il successo in maniera scanzonata e vivace.

Però quella fetta di spettatori che non ha abbracciato il fenomeno Beatles in prima persona può ricostruire quegli anni con la commedia Tutti per uno (A Hard Day’s Night) del 1964 e diretta da Richard Lester. Il film fu innanzitutto un’operazione commerciale fatta per lanciare il disco omonimo uscito pochi giorni dopo che il film sbarcò nelle sale, ma negli anni è diventato un piccolo culto capace di testimoniare l’animo più fresco della band.

8days

Condividi

Lascia una risposta