I Film su Taylor Swift, St. Vincent, Go-Go’s al Sundance

0

Anche il doc prodotto da Oprah sugli abusi sessuali nell’industria musicale sarà presentato in anteprima insieme al film sul controverso creatore di Ren & Stimpy John Kricfalus

Nuovi documentari su Taylor Swift and the Go-Go, così come un film di St. Vincent, saranno presentati in anteprima al Sundance Film Festival 2020, che si svolgerà dal 23 gennaio al 2 febbraio a Park City, Utah.

Il film Swift, Miss Americana, è stato diretto da Lana Wilson e, per una dichiarazione, segue Swift “durante un periodo di trasformazione della sua vita mentre impara ad abbracciare il suo ruolo non solo come cantautrice e performer, ma come donna che sfrutta appieno potere della sua voce. ”Due dei produttori elencati nel progetto, Morgan Neville e Caitrin Rogers, hanno anche lavorato al documento premio Oscar sui cantanti di back-up, 20 Feet From Stardom.

 

Dopo la sua prima al Sundance, Miss Americana arriverà su Netflix all’inizio del 2020, il che significa che è il film che è stato parte del recente risucchio tra Swift e la sua ex etichetta, Big Machine, e i suoi proprietari Scott Borchetta e Scooter Braun. Il mese scorso, Swift ha accusato Borchetta e Braun di non averle permesso di usare la musica dei suoi primi sei album (che Big Machine possiede) in un documentario di Netflix e durante una performance agli American Music Awards. Il problema degli AMA è stato alla fine risolto e Swift ha eseguito un medley che abbracciava la carriera allo show del premio. Con Miss Americana diretta a Sundance, sembra che siano stati risolti anche eventuali problemi di diritti relativi al film, almeno per la sua prima.

Il film St. Vincent, nel frattempo, sembra essere un mix di documentario e finzione ed è elencato nella categoria “mezzanotte” di Sundance. St. Vincent / Annie Clark ha scritto e interpretato The Nowhere Inn con Carrie Brownstein di Sleater-Kinney, mentre Bill Benz lo ha diretto. Secondo quanto riferito, il film è incentrato sui tentativi di St. Vincent di realizzare un documentario su se stessa e “la verità disadorna dietro il suo personaggio sul palco”. Ma dopo che assume “un amico intimo per dirigere” – apparentemente Brownstein – “nozioni di realtà, identificare e l’autenticità diventa sempre più distorta e bizzarra. ”

Il documento del Go-Go, nel frattempo, è molto più semplice. Diretto da Alison Ellwood, The Go-Go presenterà “candide testimonianze” dall’attrezzatura rivoluzionaria mentre esplora la loro ascesa dagli stalwarts della scena punk di LA alla prima band tutta al femminile a suonare i propri strumenti e scrivere le proprie canzoni per segnare un album numero uno.

 

Condividi

Lascia una risposta