Nile Rodgers: “Diana Ross Non capiva il significato di ‘I’m coming out’”

0

I’m coming out, brano del 1980 cantato da Diana Ross, rimane tutt’oggi uno degli inni più conosciuti della comunità LGBTQ+. Lo sanno tutti tranne la cantante, che all’epoca non aveva affatto capito che il brano parlasse di sessualità e di uscire allo scoperto»

Parla Nile Rodgers, produttore del brano, al The New York Post: «Ho avuto l’ispirazione per il brano dopo aver visto un po’ di impersonator di Diana Ross in un club transgender di Manhattan. Sono uscito, ho chiamato Bernard Edwards e gli ho detto: scrivi I’m coming out, spiegandogli la situazione».(Rolling Stone)

L'immagine può contenere: 1 persona, sta ballando e scarpe
«Diana impazzì per il brano, ma non capì che si parlava di uscire allo scoperto, di sessualità. Era la prima volta in cui io e Bernard Edwards lavoravamo con una star di tale portata». La coppia ha lavorato anche a un’altra hit della Ross: Upside Down. «Quelle erano parole sue. Ci disse che voleva cambiare tutto nella sua carriera, e partimmo da lì. Abbiamo aggiunto lo scenario romantico, aggiungendo boy you turn me. E lei perse la testa».

 

Condividi

Lascia una risposta