Paul McCartney ‘Egypt Station’ N° 1 nella top 100 charts

0

Egypt Station” di Paul McCartney ha anche raggiunto la top 10 in nove classifiche di diversi paesi nella prima settimana

Egypt Station” di Paul McCartney ha raggiunto la top 10 in nove classifiche diverse . Ha raggiunto il primo posto in Germania, al 2 ° posto in Olanda e alle Ultratop Flanders in Belgio, al 3 ° posto in Norvegia, su Charts.com ufficiale nel Regno Unito, e ad Ultratop Wallonia in Belgio, numero 4 in Svezia, numero 5 in Italia, 7 in Irlanda e 12 in Nuova Zelanda. E oggi fa il suo debutto nelle US charts.

ASCOLTA TUTO L’ALBUM QUI

“Egypt Station” ha terminato la sua prima settimana al primo posto con numeri enormi. Erano molto meglio del previsto ed, è arrivato all’ultimo minuto, secondo Showbitz
L’album, il primo in cinque anni di McCartney, ha venduto 145.777 copie secondo BuzzAngle. Non solo, ma 140K di quelle vendite erano CD puri e download a pagamento. Lo streaming era minimo.

paul

Sono numeri importanti  sono grandi perché  sono vendite “reali”, con royalties più alte. E i fan volevano che la copertina ell album rimanesse fisica, e non solo come ascolto passivo.

McCartney ha lavorato come un cane in questo debutto. La campagna di marketing è stata intensa, a cominciare dai due spettacoli di James Corden sulla CBS. McCartney è anche apparso in fan show privati ​​a Londra e New York, e trasmesso in streaming su YouTube. Spotify sta portando l’audio di McCartney’s Abbey Road show da Londra.

Recentemente Paul McCartney ha annunciato che Abbey Road Concert Film, un documentario della performance sarà presentato in anteprima venerdì 14 settembre su Spotify. Il servizio di streaming ha stuzzicato il film, Under the Staircase, sulle sue piattaforme di social media.

Il 76enne ha suonato un set di 23 brani che ha caratterizzato la musica di tutta la sua carriera, inclusi diversi dalla sua prossima uscita. Tra i presenti c’erano tre dei suoi figli adulti, Mary, Stella e James, oltre a ospiti famosi come Johnny Depp, Orlando Bloom e Nile Rodgers.

 

Condividi

Lascia una risposta