Stevie Nicks: «Tom Petty avrebbe passato la quarantena in studio

0


La cantante racconta come passa il tempo, l’ossessione per Harry Styles, la chat di gruppo dei Fleetwood Mac e che cosa farà con le poesie che ha accumulato negli ultimi 30 anni

«Sto cominciando a capire che cosa hanno passato i miei genitori durante la Seconda guerra mondiale. Pensi a tutte le cose che sono successe e che hanno rivoluzionato la vita delle persone». (Estratto da Rolling Stone, per leggere l’articolo completo clicca QUI)

 

“L’unica cosa che so è che non voglio andare in tour. Penso che per me questo momento non sia così difficile come per chi ha una band che doveva partire in tour e per chi era in sala prove a prepararsi.”

“Sono davvero stanca di questa situazione. Non vado a dormire prima delle 6 o 7 del mattino perché non riesco più ad addormentarmi. Alle 2 del pomeriggio qualcuno viene a svegliarmi. Ci metto più di un’ora a uscire dal letto perché non dormo abbastanza, poi vado in salotto e guardo i notiziari alla TV. Guardo anche New Amsterdam (la serie di NBC), che adoro e mi ispira molto. Potrei scrivere un intero album basato su New Amsterdam.

Poi ci sono tutte le poesie di Rhiannon che ho scritto negli ultimi 30 anni e che ho tenuto da parte. Penso: “Beh, ho tanto tempo libero e tutto quello che mi serve per registrare”. Penso che dovrei iniziare a farlo. Vorrei mettere in musica queste belle poesie, e so che posso farlo. Insomma, è nella mia lista di cose da fare. Io e i miei tre coinquilini ci ridiamo su, perché in fondo non importa se vai a dormire alle 7 del mattino! Non ho niente che mi impedisca di svegliarmi alle 5 del pomeriggio, perché non devo andare da nessuna parte.”

Harry Styles mi ricorda l’estate in cui ascoltavo ininterrottamente il primo album di Crosby, Stills and Nash. Mi sono sentita così anche quando è uscito Court and Spark di Joni Mitchell, ho ascoltato solo quello per sei mesi. Harry racconta molte esperienze che ho vissuto anche io, e lo fa meravigliosamente. Mi riporta indietro nel tempo, fa tornare alla mente ricordi che amo e anche quelli che non amo. Ascoltare il disco di un ventenne che dice cose che io non sono riuscita a dire è sconvolgente.

 

 

Condividi

Lascia una risposta