Flashback: 11/2016- Suicida Keith Emerson

0

Keith Emerson, morto  suicida per un colpo di rivoltella alla testa  All’età di 71 anni, nella sua villa di Santa Monica in California, è stato uno dei musicisti simbolo del Progressive, uno dei primi tastieristi a usare il Moog. La morte sembra dovuta alla progressiva malattia che non gli permetteva più di usare tutte le dita per suonare il pianoforte.

http://i.dailymail.co.uk/i/pix/2016/03/11/22/0DE4AB1500000514-0-image-a-63_1457733695190.jpg

more info @ https://it.wikipedia.org/wiki/Keith_Emerson

Scroll down for videos – Video in fondo alla pagina

A spiegare i motivi dietro questo tragico gesto ci prova la compagna Mari Kawaguchi che ha trovato il corpo senza vita del musicista:

“La sua mano destra ed il braccio gli davano problemi da anni – ha detto la 52enne – Ha subito un’operazione qualche anno fa per un problema al muscolo, ma il dolore ed i tessuti nervosi della sua mano destra continuavano a peggiorare. Aveva dei concerti in programma in Giappone e nonostante la decisione di assumere un tastierista di riserva per aiutarlo, Keith era preoccupato.

Aveva letto delle critiche ricevute online ed era una persona sensibile. L’anno scorso aveva fatto dei concerti ed aveva letto cose molto negative nei suoi confronti. Era tormentato dal fatto di non essere più bravo abbastanza. Aveva già in programma di ritirarsi dopo gli show in Giappone. Ma non voleva delude i fan. Era un perfezionista ed il fatto di non poter suonare alla perfezione lo rendevano depresso, nervoso ed ansioso”.

Emerson, Lake & Palmer was a so-called 'super group' of well-known rock musicians formed in 1970

Emerson, Lake, Palmer

Emerson giunse alla notorietà come organista e pianista dei Nice a partire dal maggio del 1967. Il gruppo fu formato da Emerson come band di supporto su incarico della cantante P.P.Arnold, con la condizione che la band avesse da protagonista una parte degli spettacoli. La band, che iniziò a lavorare autonomamente alla fine dell’estate del 1967, amava mescolare il rock con la musica classica senza disdegnare incursioni nel jazz, con delle parentesi dalle sonorità particolari tipiche dell’organo Hammond e aggiungendo forti elementi psichedelici, elementi che a posteriori possono far considerare i Nice come uno dei primi gruppi progressive rock al mondo. Fu anche e soprattutto grazie al rifacimento della canzone America di Leonard Bernstein, che i giornalisti e il pubblico notarono la sua grande bravura e virtuosità esecutiva e compositiva.

Nacquero così gli Emerson Lake & Palmer, che divennero uno dei più significativi gruppi degli anni settanta. Unitisi nel mese di maggio, ad agosto già si esibivano insieme al Festival dell’Isola di Wight

Esordirono discograficamente con l’omonimo Emerson Lake & Palmer, fondamentalmente diviso in due parti: una dove Emerson è quasi completamente solo nell’eseguire lunghi pezzi di grande virtuosità pianistica, come in The Three Fates, e l’altra dove i tre componenti eseguono con notevole abilità brani come Tank e Lucky Man. Fondamentale è l’uso dell’organo Hammond C3. A partire dal secondo album, Tarkus, Emerson si circondò di un vero e proprio muro di tastiere elettroniche, tra cui il monumentale sintetizzatore. monofonico modulare MOOG III C realizzato appositamente per lui dall’ingegnere elettronico statunitense Robert Moog, sviluppando contemporaneamente una presenza scenica notevole. Egli fu il primo musicista a suonare dal vivo un Moog, strumento fino ad allora utilizzato unicamente in studio.

[punica-twocol_one]

[/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last]
[/punica-twocol_one_last]

Restano famose le performance durante le quali Emerson si gettava a terra tirandosi l’Hammond L100 sulla pancia e suonandolo al contrario, oppure tirando coltellate alle sue tastiere, il tutto continuando a suonare. Nel terzo album Pictures at an Exhibition (sorta di cover rock dell’opera di Musorgskij) di cui esiste anche il film del concerto, sono evidenti queste performance. Questo LP, contenente anche citazioni de Lo schiaccianoci di Čajkovskij, faceva emergere le origini classiche di Emerson, che da bambino era considerato un enfant prodige nell’esecuzione di pezzi classici.

[punica-twocol_one]

[/punica-twocol_one][punica-twocol_one_last]

[/punica-twocol_one_last]

 

Condividi

Lascia una risposta