È morto Eddie van Halen, tumore alla gola. Aveva 65 anni

0

 Eddie Van Halen si stava ancora oggi sottoponendo alle cure per sconfiggere il cancro che gli fu diagnosticato quasi vent’anni fa.

Eddie van Halen, leggenda del rock, è morto a causa di un cancro alla gola, che stava cercando di curare da tempo. Aveva appena 65 anni. Fonti a lui vicine hanno fatto sapere che è scomparso al St. John’s Hospital di Santa Monica, in California. La moglie, Janie, si trovava al suo capezzale insieme al figlio Wolfgang e ad Alex, il fratello maggiore e batterista con il quale, nel 1972, aveva formato i Van Halen.

I medici, secondo quanto riportato dal bollettino sanitario, nelle ultime 72 ore avevano segnalato una progressiva espansione del tumore che, dal collo, si era propagato fino al cervello.

Da tempo, infatti, Eddie Van Halen si recava in Germania per le cure contro la malattia: un cancro alla gola che – secondo le fonti del sito – sarebbe stato causato dal vizio del chitarrista di tenere spesso in bocca il plettro metallico della chitarra. Nel 2000, fa sapere ancora Tmz, il musicista sarebbe stato costretto a sottoporsi a un intervento chirurgico per farsi asportare un terzo della sua lingua.

Secondo il chitarrista a causare il tumore sarebbero stati i plettri di metallo usati oltre vent’anni fa e tenuti in bocca a contatto con il punto della lingua che gli fu poi rimosso dopo l’insorgere della malattia.
Nel corso degli anni però le cellule tumorali sono migrate fino in gola creando metastasi e sebbene i medici le abbiano eliminate il chitarrista continua a combattere con le recidive del tumore che si ripresenta sempre più aggressivo.

 

Condividi

Lascia una risposta