Video: Paul McCartney chiude il tour giapponese

0

Con una performance a Nagoya, Paul McCartney ha chiuso la tappa giapponese del Freshen Up Tour, giovedì 8 novembre.

Il tour proseguirà alla fine di questo mese con otto concerti in Europa, a partire da Parigi il 28 novembre. Per la prima volta in tre anni Macca visiterà anche la sua terra natia, con esibizioni a Liverpool, Glasgow e, l’ultimo concerto di quest’anno, il 16 dicembre, a Londra. Il tour di Freshen Up proseguirà negli Stati Uniti nel 2019.

Got To get You Into My Live

I’ve Just Seen A Face

From Me To You

For The Benefit of Mr. Kite

Sto annunciando che ho scritto un nuovo libro illustrato per bambini intitolato” Hey Grandude “. E perché si chiama così?

“Ho otto nipoti e sono tutti bellissimi. E un giorno uno di loro disse: “Ehi! Grandude!’

“E ho detto, ‘Cosa?’, Ma mi è piaciuto, così da ora in poi sono stato chiamato Grandude.”

Il libro illustrato dovrebbe essere illustrato da Kathryn Durst, che ha detto di essere “entusiasta” di lavorare al progetto. “Ho dei meravigliosi ricordi d’infanzia di mio padre che accompagna me e i miei fratelli in avventure eccitanti, proprio come fa Grandude nel libro.”

McCartney è l’ultimo di una serie di musicisti che si avventurano nell’editoria per bambini, con gli ex Beatle Ringo Starr e Rolling Stone Keith Richards che hanno anche pubblicato libri illustrati con vari gradi di successo.

McCartney ha già scritto il suo nome in libri per bambini: ha collaborato con l’autore Philip Ardagh e l’illustratore Geoff Dunbar nel 2005 per produrre il libro illustrato ecologico High in the Clouds, che ha come personaggio uno scoiattolo chiamato Wirral ei suoi tentativi di riconquistare i suoi boschi,

Nonostante il libro non sarà in realtà stampato fino al prossimo settembre, è già disponibile per il pre-ordine, il che significa che probabilmente avrà un mega weekend di apertura.Hey Grandude sarà pubblicato nel settembre 2019. Tutte le informazioni possono essere trovate sul sito ufficiale di Paul McCartney e sul social network.

 

 

 

Condividi

Lascia una risposta